Juventus » esclusive » Milan-Juventus, ESCLUSIVA/Vierchwood: ”Partita incerta, ma la Juve…”

Milan-Juventus, ESCLUSIVA/Vierchwood: ”Partita incerta, ma la Juve…”

Pietro Vierchowood

 

MILAN-JUVENTUS VIERCHOWOOD  – Pietro Vierchwood ha vestito la maglia bianconera dal 1995-1996, collezionando 21 presenze con due reti in attivo, ma soprattutto è stato uno dei protagonisti della Champions vinta nel 1996 a Roma contro l’Ajax. Ecco le sue parole in ESCLUSIVA a JuveLive.it sul big match di domenica sera tra Milan e Juventus: “Sara’ una partita incerta, ma se la Juventus gioca concentrata e ad alti ritmi, puo’ mettere in seria difficolta’ il Milan”.

Milan-Juve è sempre stata una partita difficile da pronosticare, dove puo’ decidersi il match?

“E’ vero, credo sia una partita difficile da interpretare, sicuramente sara’ una bella partita. Credo che a decidere il match di domenica sara’ il ritmo di gara, se sara’ alto la Juve è favorita, al contrario se i ritmi della partita si abbassano diventano alleati del Milan e delle sue individualita’.”

 Da grande difensore, quale coppia d’attacco bianconera avresti temuto di piu’?

“Guarda, conosco Quagliarella dai tempi della Florenzia, Fabio aveva 18-19 anni e si vedeva che era un gran bel giocatore, ha confermato quanto di buono avevo visto, nel corso degli anni. Credo sia un’attaccante forte e pericoloso. Vucinic è un giocatore difficile da marcare. Credo questa sia la coppia piu’ forte attualmente in rosa.”

 Milan-Juventus per chi farai il tifo?

“Risposta facile da dare, sicuramente per la Juventus. Con la maglia bianconera ho vinto la Champions League è tutto dire”

Un pronostico per domenica sera?

“Se si gioca a ritmi alti si puo’ giocare il “2” cioè la vittoria della Juve, ne sono convinto”

Tu nel 1996 hai vinto la Champions con la maglia bianconera, come vedi questa Juventus in campo europeo?

“Secondo me alla Juventus manca ancora qualcosa, forse un giocatore con grossa personalita’ in attacco Si fa il nome di Drogba, ecco credo sia lui il giocatore ideale. In Champions ci vogliono giocatori come l’ex Chelsea, non ho ancora capito l’acquisto di Bendtner, spero che a gennaio possa arrivare a Torino Drogba, il vero grande campione che manca per diventare grandi in europa”.
Remigare Giovanni