Juventus » esclusive » Juventus-Torino, ESCLUSIVA/Darwin Pastorin: ”Vi racconto aneddoti e ricordi del derby della Mole”

Juventus-Torino, ESCLUSIVA/Darwin Pastorin: ”Vi racconto aneddoti e ricordi del derby della Mole”

Darwin Pastorin

 

JUVENTUS-TORINO PASTORIN/ TORINO – In ESCLUSIVA per Juvelive.it Darwin Pastorin. Insieme al grande giornalista nato a San Paolo, abbiamo fatto un viaggio nel derby della Mole, con aneddoti e ricordi. Con uno sguardo anche a quello che sabato sera, che vedra’ Juventus e Torino sfidarsi allo Juventus Stadium.

Maestro, ci stiamo avvicinando al derby di Torino, lei che conosce l’ambiente torinese ci puo’ aiutare a capire come la citta’ di prepara a quest’ evento?
“Prima di tutto c’è da dire che finalmente è tornato il derby a Torino, tutta la citta’ è felice, nei bar, negli uffici, per strada si torna a parlare di questa sfida stracittadina che è davvero mancata, dal 2006 dopo le Olimpiadi invernali, la citta’ è letteralmente rinata, mancava forse soltanto il ritorno del derby per completare la rinascita. E’ ovvio che la Juventus parte con i favori del pronostico, ma il Torino nei derby si trasforma e quindi diventa una partita a se.”

Ha qualche aneddoto che vuole raccontarci, o un derby che ricorda con particolare affetto?
“Di derby ne ho visti davvero tantissimo, ma quello che ricordo con molto affetto ed emozione, è quello del primo anno di Anastasi alla Juventus. La Juventus in quella occasione vinse 2-1 con gol di Menichelli, pareggio di Agroppi e all’ultimo minuto segno’ proprio Anastasi, che per me era un idolo quindi potete capire la grande felicita’. Poi ricordo quello famoso per la doppietta di Scirea, la Juve vinse 2-0. Ero presente quando il Torino fece tre gol in tre minuti e sconfisse la Juve per 3-2, con Boniperti che ando’ via sul 2-0 per Juventus a fine primo tempo come era solito fare. Poi ricordo anche il derby piu’ triste, che si gioco’ dopo la morte di Meroni, derby vinto dal Torino per 4-0 con una tripletta di Combin, ed un gol di Carelli che quel giorno indossava proprio la maglia numero 7 di Meroni. ”

Personaggi simbolo del derby?
“Personaggi legati al derby ricordo sicuramente tra tutti: Anastasi, Paolo Rossi, Tardelli, Junior, Zaccarelli. Tutte persone che ho avuto la fortuna di vedere giocare. ”

Se volessimo racchiudere il derby in una frase?
“Beh sai il derby è davvero un evento ricco di emozioni, aveva ragione Giovanni Arpino quando scrisse: “La Juventus è universale, il Torino un dialetto”, a sottolineare le differenze tra le due squadre.”

Che partita sara’?
“Il Torino sta attraversando un buon momento, lo ha dimostrato soprattutto con la Fiorentina, facendo vedere anche un buon calcio. Mentre la Juventus ha avuto un leggero calo contro il Milan, anche se quel rigore…….. Io mi aspetto una partita tecnica e veloce da parte della Juve, e una partita di attesa e ripartenze da parte del Toro.”

Un pronostico spensierato?
“Prevedo una vittoria della Juventus, giocando posso dire 3-1. Ma aldila’ di tutto credo che la Juventus sia una squadra forte, quando gioca come sa puo’ battere tranquillamente il Chelsea e anche altre squadre, diciamo che dipende esclusivamente dalla Juve qualsiasi risultato in qualsiasi partita.”

Remigare Giovanni