Juventus » esclusive » Juventus-Atalanta, Peluso: “Sono in un club importante, ma se…”

Juventus-Atalanta, Peluso: “Sono in un club importante, ma se…”

Federico Peluso (Getty Images)

JUVENTUS-ATALANTA PELUSO / BERGAMO- Il terzino dell’Atalanta Federico Peluso, che sembra essere conteso nel mercato tra Juventus e Milan, ha parlato in conferenza stampa a pochi giorni dalla sfida che vedrà gli orobici affrontare i Campioni d’Italia. Ecco le sue parole riportate da TuttoAtalanta.com: “Quest’anno siamo riusciti a dare fastidio a molte grandi. La Juventus è la squadra più forte nel campionato italiano ma siamo consapevoli di poter riuscire a dire la nostra. Anche loro sono umani e noi cercheremo di scendere con il piglio giusto. E’ una partita come le altre e non è vero che solo loro hanno da perdere. Portare a casa punti è il nostro obiettivo. Il nostro credo è cercare di giocare la nostra partita perché difendersi per tutta la gara non ci porterebbe lontano, perchè loro prima o poi ci segnerebbero. Speriamo di ripetere la gara dell’anno scorso sotto il piano atletico, magari cambiando il risultato. La presenza dell’allenatore a bordo campo è importantissima. Uno come Conte vive la partita molto intensamente, lui aveva già la mentalità vincente da giocatore e penso che il suo futuro era già scritto da tempo. Anche Colantuono è molto bravo secondo questo aspetto. Da difensore toglierei Vucinic ma tutto il loro organico fa paura. Io sono già in un club importante ma è ovvio che ognuno di noi ha ambizioni massime. Arrivare in un una squadra prestigiosa credo sia il sogno di chiunque. Già viaggio in Mercedes, ma se un giorno arrivasse la Ferrari… Quest’estate è stata molto difficile da vivere, adesso cerco di gestire queste voci in maniera diversa. Anch’io prendo con le pinze quello che leggo e lo vivo molto più serenamente». All’Atalanta a parte Bellini, nessuno di noi sa dove giocherà anno per anno. Siamo una sorta di zingari e viviamo alla giornata”.