Juventus » Juventus news » Calcioscommesse, ecco perchè Napoli e Cannavaro si possono salvare

Calcioscommesse, ecco perchè Napoli e Cannavaro si possono salvare

Paolo Cannavaro

 

CANNAVARO NAPOLI GIANELLO GRAVA – Incassato il sostegno virtuale del capo del calcio italiano, De Laurentiis è pronto ad andare all’attacco: oggi alla Corte di Giustizia federale il Napoli presenta formalmente l’appello contro la sentenza di primo grado e la penalizzazione. Stessa cosa faranno gli avvocati Malagnini e Delle Donne, legali di Paolo Cannavaro e Grava, e lo stesso difensore di Matteo Gianello, Chiacchio. “L’unica nostra finalità – spiega Chiacchio – è di essere da supporto al Napoli anche se alcune dichiarazioni hanno fatto tentennare Gianello a presentare il ricorso”. A turbare l’ex terzo portiere, la minaccia di un risarcimento danni milionario ventilato dai legali del club azzurro. La strategia del legale dell’ex terzo portiere punta a derubrica il reato contestato da illecito sportivo in slealtà sportiva (ex articolo 1). Cosa non di poco conto: una condanna per slealtà sportiva non prevede penalizzazioni per il club. Per questo la partita in secondo grado è aperta, tra l’assoluzione e la via del compromesso, un ritocco al ribasso di un punto quasi a lanciare il terzo grado, il ricorso al Tnas. I tempi: il Napoli ha fretta. E la Corte potrebbe fissare la prima udienza per l’appello nei primi dieci giorni del prossimo mese, probabilmente tra il 4 e il 10 gennaio.

Fonte: Il Mattino