Juventus » esclusive » Juventus, Moggi è d’accordo con Tuttosport…

Juventus, Moggi è d’accordo con Tuttosport…

Luciano Moggi

 

MOGGI JUVENTUS – Durante il suo consueto editoriale sul quotidiano Libero, l’ex DG della Juventus Luciano Moggi si allinea alla considerazione che ha fatto il quotidiano Tuttosport all’indomani della sconfitta contro la Sampdoria, definendo la Juventus ‘presuntuosa’. Ma vediamo quanto scritto da Moggi: ”Non è certamente da caricare di troppi drammi la caduta della Juve ma non si può neanche fare finta di niente, né è giusto dire che era priva di diversi titolari, quelli scesi in campo dovevano essere più che sufficienti, visto l’avversario. L’idea è di un incidente di percorso, ma bruciano il tempo e il modo, la condizione di vantaggio e di superiorità numerica, mettiamoci anche l’avversario: la Samp non faceva paura. Buffon si è dato le sue colpe, è nel suo stile, ma se è vero che si vince tutti insieme, è altrettanto vero il contrario. Nella sconfitta ci stanno infatti anche gli errori di Peluso, lanciato troppo presto nella mischia, ma soprattutto la presunzione della squadra (così Tuttosport), e, se vogliamo, anche un rigore negato. Se Stramaccioni non si rende conto della pochezza della sua squadra e si aggrappa a un rigore non fischiato (che non c’era, rosea dixit), non si può dire che Conte sbagli ad annotare che quando un rigore viene dato in favore della Juve, c’è sempre un can can di proteste, se, al contrario, doveva ma non viene dato, nessuno ne parla. Ripartire subito Di fronte ad una sconfitta, la tecnica d’uso è di bypassare in fretta, meglio se c’è l’occasione di buttarsi subito su altro impegno, e la Juve torna domani in campo, partita secca per i quarti di finale di Coppa Italia contro il Milan, vittorioso di misura sul Siena, il terzo posto a sette punti, il primo a due cifre abbondanti. Su questo punterà Allegri per motivare i suoi. Dal punto di vista dei bianconeri, la gara di coppa può valere come un chiodo che schiaccia chiodo. A portata tre obiettivi: superare la battuta d’arresto con la Samp, passare il turno di Coppa e prendersi una rivincita sul Milan, dopo la sconfitta patita a San Siro in campionato”.

Marco Orrù