Juventus » diretta live » Pagelle » Lazio-Juventus, le pagelle dei bianconeri

Lazio-Juventus, le pagelle dei bianconeri

Andrea Pirlo (Getty Images)

LAZIO-JUVENTUS PAGELLE/ ROMA-

Storari 5: non è lo Storari dello scorso anno e già si era visto nella partita d’andata
Barzagli 6: impeccabile un’entrata su Mauri nel primo tempo, sempre sicuro e concentrato. Per lui non fanno differenza le partite normali o i big match, un vero baluardo. Sia lui che Bonucci non chiudono su Floccari imperdonabilmente, lasciando il solo Vidal a saltare
Bonucci 6: chiude tutti i varchi e quando c’è da liberare, non va tanto per il sottile, non supporta Vidal nell’occasione del gol di Floccari
Peluso 4: sembrava essersi inserito nei meccanismi della squadra, ma è imperdonabile l’errore che permette a Gonzalez di andare in rete
Isla 5,5: si affanna in accelerazioni e rincorse in copertura, ma spesso è impreciso nelle assistenze ai compagni. Nel finale si fa spesso anticipare
Vidal 6: il suo solito apporto di grinta e abnegazione, a tratti si fa irretire dal centrocampo biancoceleste, ma non molla mai com’è nel suo stile e riesce al 92′ a portare la Juventus in parità. Purtroppo sembra mancargli la forza nelle gambe, quando Floccari gli svetta sulla testa
Marrone 6,5: dirige bene le operazioni a centrocampo, con passaggi semplici, ma anche con inviti illuminanti
(70′ Marchisio) 5: si disimpegna con costrutto e tranquillità, ma nel finale si mangia un gol a porta vuota che condanna i bianconeri all’eliminazione
Padoin 5: corre tanto, ma non basta per dimostrarsi uno da Juve. Un calciatore che non fa danni, ma non sposta nemmeno gli equilibri, esce per fare posto al professore Andrea Pirlo
(68′ Pirlo) 6,5: la sua presenza subito si nota, restituisce genialità e concretezza al reparto, ma entra troppo tardi
Giaccherini 6: prova spesso il dribbling, però non sempre riesce a creare grattaccapi agli avversari, comunque sempre generoso, ma non riesce a incidere come nelle ultime partite
( 75′ Quagliarella) sv
Vucinic 5,5: subito in palla, i difensori laziali non riescono a contenerlo, ma trova un arbitro che non gli fischia parecchi falli e s’innervosisce
Giovinco 5: a tratti incontenebile, come quando gli viene fischiato un fuorigioco inesistente e come in occasione della piroetta che elude Ciani, però sembra mancargli sempre qualcosa per salire al proscenio, bistrattato da Banti che non gli fischia mai un fallo. Nel finale ha l’occasione per riscattarsi, ma spreca la palla del pareggio

All. Conte 5: la squadra gioca sempre bene e subisce due o tre tiri in porta ogni partita, però pensiamo che sia ora che Conte dia il via libera a cedere giocatori che non sono da Juve, vedi Padoin e De Ceglie. E poi perchè non ha messo Pogba, anzichè Marchisio, che non stava in buone condizioni?

Diego Pedullà