Juventus » esclusive » Juventus-Fiorentina, ESCLUSIVO/ Parla il doppio ex Angelo Di Livio

Juventus-Fiorentina, ESCLUSIVO/ Parla il doppio ex Angelo Di Livio

Angelo Di Livio

 

JUVENTUS FIORENTINA DI LIVIO – Un illustre doppio ex della sfida fra Juventus e Fiorentina di domani è certamente Angelo Di Livio, il ‘soldatino’ per eccellenza della Juve. L’ex centrocampista ha concesso un’intervista ESCLUSIVA per Juvelive.it. Di Livio ha presentato la sfida di sabato pomeriggio e in più ha anche promosso Pepe e Giaccherini come suoi eredi, e sulla sfida scudetto dice….

Si arriva a Juventus-Fiorentina, lei ha vestito entrambe le maglie. Puo’ aiutarci a capire come si vive la gara nelle due citta’?

“Beh le due citta’ vivono la partita in maniera diversa, anche perche’ sono le due squadre a vivere la gara in modo differente. Per la Fiorentina è quasi un derby, una partita unica. La Juventus invece nella sua storia ha giocato tantissime partite importanti, pertanto è abituata a giocare certi match. La citta’ di Firenze parla di questa sfida già un mese prima quindi puoi ben capire cosa si aspettano. Ai giocatori viola i tifosi chiedono solo una cosa, battere la Juve!”

Chi è il Di Livio della Juve di Conte?

“I due nomi che si avvicinano a me sia per duttilita’ e volonta’ sono Simone Pepe e Giaccherini. Mi spiace per Pepe che non è stato presente in questa stagione. Da applausi Giaccherini, un giocatore che dà sempre il massimo in qualsiasi ruolo per tutti i 90 minuti. Direi che i Di Livio di questa Juventus sono loro”.

La scudetto per la Juve è in pericolo?

“La Juventus è chiaro che con la Champions un calo è da mettere in considerazione. Pero’ secondo me ha attraversato un brutto periodo ed il Napoli è stata bravo ad approfittare e riportarsi sotto. Sono convinto che la squadra di Conte sta smaltendo un lavoro fisico programmato, e adesso è pronta a ripartire come sa”.

Il direttore Fantozzi che immagine porta del sito juvelive.it al programma “la juve è sempre la juve”?

“Ho conosciuto Matteo e posso dirti che è una bravissima persona, molto tifoso ma anche equilibrato e sportivo. Nel senso che rappresenta al meglio quello che deve essere il vero tifoso bianconero, capace di amare la propria squadra, ma anche di essere obiettivo e razionale di fronte alle evidenze come un bravo giornalista deve fare, esempio se la Juve gioca male lo ammette, e questo gli rende onore. Il programma “la Juve è sempre la Juve” è davvero interessante, ben costruito e condotto”.

Pronostico per sabato?

“Pronostico difficile da fare, anzi impossibile. Anche la Fiorentina ha avuto un suo momento no, ma ne è venuta fuori come la Juve. Credo che i bianconeri dovranno fare una grande prestazione per battere i viola. Siamo di fronte ad una gara da tripla”.

Per chi fara’ il tifo Di Livio?

“Non sono il tipo che se parlo con te dico Juve, se parlo con il giornalista “viola” dico Fiorentina (ride). Spero in una grande partita. Le due squadre fanno parte della mia vita calcistica in maniera diversa è vero, ma sono entrambe importanti. Con la Juve ho vinto tutto, con la Fiorentina ho partecipato alla rinascita viola quindi….”

Allora partita alla Fiorentina e scudetto alla Juventus?

“Penso che tutti i tifosi della Juventus sarebbero contenti di perdere con la Fiorentina per vincere lo scudetto. Credo si possa fare”.

Remigare Giovanni