Juventus » Juventus news » Torneo di Viareggio, inizia oggi l’avventura dei giovani bianconeri

Torneo di Viareggio, inizia oggi l’avventura dei giovani bianconeri

Marco Baroni

 

TORNEO DI VIAREGGIO JUVENTUS – Quasi un anno dopo l’ultima gara, la Primavera è pronta a tornare a calcare i campi della Viareggio Cup. Era il 20 febbraio del 2012, quando i bianconeri superavano la Roma nella finalissima e si aggiudicavano l’8ª vittoria del celebre torneo internazionale. Oggi si riparte, con i bianconeri subito in campo per mettere in palio il titolo. In quanto detentrice del titolo, la squadra di Marco Baroni sarà protagonista della sfida inaugurale. Alle ore 15, al Bresciani di Viareggio, c’è il match con il Maribor. Diretta tv su Rai Sport 1 e su Juventus Channel. Si tratta di una sfida assolutamente inedita alla Viareggio Cup. Se non altro perché quella di quest’anno sarà la prima partecipazione al torneo della squadra slovena. In passato, solo un altro club del paese ha fatto un’apparizione. Si tratta dell’Interblock Lubiana che partecipò nel 2008, senza peraltro incrociare i bianconeri. Si gioca oggi, 11 febbraio, in un giorno speciale per uno dei bianconeri in rosa. È il 20° compleanno dell’islandese Hordur Magnusson e tutti i ragazzi del gruppo hanno un motivo in più per vincere questa gara d’esordio. Per la Juventus non sarà la prima gara disputata a Viareggio in questo giorno. Grazie a Football Data, si scopre che i bianconeri hanno giocato già altre sei volte. Risale proprio all’11 febbraio del 1953, quindi 60 anni fa esatti, la prima gara in assoluto alla Coppa Carnevale. Una prima molto positiva, chiusa con un 4-0 contro l’Amburgo. Una prima benaugurante anche per le successive. Il bilancio è molto incoraggiante, con quattro vittorie e due pareggi. Dopo il poker ai tedeschi, sono arrivati altri tre successi, tutti per 1-0: contro i messicani del Ciudad Mexico nel 1982, contro il Parma nel 2009 e contro il Sassuolo nel 2010. Positivo anche il pareggio del 1961, nella semifinale contro il Milan: lo 0-0 dei tempi regolamentari si tramutò in una vittoria ai rigori (5-2) che spalancò le porte della prima storica vittoria, ottenuta nella finale con il Vicenza. Più recente l’altro pari, un 2-2 contro l’Atletico Juventude nel 2007. Per tentare un nuovo successo, che farebbe iniziare al meglio il cammino nel girone (il Gruppo A, in cui sono inseriti anche Avellino e gli australiani dell’A.P.I.A. Leichhardt), i bianconeri fanno affidamento anche su altri numeri confortanti. A Viareggio, la Primavera è reduce da una striscia di 26 gare consecutive in cui va in gol, per totale di ben 64 reti, per una media di quasi 2,5 a gara. L’ultima partita chiusa senza gol risale a cinque anni fa: il 6 febbraio 2008, il 2-0 patito negli ottavi con la Lazio costò l’eliminazione.

Fonte: Juventus.com

Marco Orrù