Juventus » esclusive » Champions Juventus, Cech: “Ci dovevamo essere noi contro il Celtic…”

Champions Juventus, Cech: “Ci dovevamo essere noi contro il Celtic…”

CHAMPIONS JUVENTUS CECH / PRAGA- Il portiere del Chelsea, Petr Cech, nel giorno che lo vedrà affrontare con la sua squadra la sfida di Europa League contro lo Sparta Praga, si sfoga rimpiangendo la mancata qualificazione in Champions, a spese dei Campioni d’Italia: “Non è fantastico che stiamo giocando in Europa League perché volevamo essere agli ottavi di Champions League. Stavo guardando il Celtic contro la Juventus l’altra sera e noi dovevamo essere lì e non lo siamo per colpa nostra. Non ho mai giocato in Europa League e per me è un’esperienza interessante. Se devo giocarla, voglio avere la possibilità di vincerla. E se vincessimo l’Europa League vuol dire che potremo giocare in Supercoppa di nuovo la prossima stagione e diventare uno dei pochi club in Europa ad aver vinto tutte le competizioni. Abbiamo la possibilità di fare la storia anche se non era quello che ci eravamo prefissati a inizio stagione”.
Il detto dice: “Chi s’accontenta gode”, quindi in bocca al lupo per l’Europa League al Chelsea, ma volevamo far presente a Petr Cech che la Juventus ha dimostrato nei due confronti con i blues di meritare ampiamente il passaggio del turno, portandosi prima in classifica e che anche se ci fosse stato qualche demerito della squadra allenata dal fresco allenatore Campione d’Europa, Roberto Di Matteo, sono stati molto di più i meriti della corazzata di Conte.

Diego Pedullà