Juventus » esclusive » Roma, il rispetto di Andreazzoli verso la Juventus

Roma, il rispetto di Andreazzoli verso la Juventus

Aurelio Andreazzoli (getty images)

 

ANDREAZZOLI ROMA – Con l’addio di Zeman sulla panchina dei giallorossi, tornano sereni i rapporti tra la Roma e la Juventus. Lo testimoniano anche le parole di Aurelio Andreazzoli, nella conferenza stampa alla vigilia del match dell’Olimpico. Ecco le sue parole, riprese dal sito ufficiale del club capitolino: ”Sfida impari? I numeri direbbero questo, di sicuro la Juventus ora è più avanti di noi sotto ogni punto di vista. Sono organizzatissimi: si nota il grande lavoro fatto da Conte, al quale faccio i miei complimenti, perché è un piacere vedere e studiare la loro squadra, dove l’idea degli allenamenti settimanali che fanno è sempre presente nel gioco. I valori della mia squadra, però, non sono rispecchiati nella classifica per i tanti motivi che andrebbero considerati. Stiamo preparando la partita con attenzione maniacale, se riusciremo a fare qualcosa è tutto ancora da vedere. e giocheremo a tre? Credo che questa squadra abbia diverse soluzioni tattiche da poter attuare. Penseremo al lavoro fatto in settimana, tireremo le somme e domani decideremo. Totti centravanti? Lui può giocare dappertutto, lo ha dimostrato più volte. Al bisogno può certamente essere schierato lì: è una possibilità in più, vediamo poi se la sfrutteremo. Pjanic regista basso? Come ho già detto, lui può fare tutti i ruoli del centrocampo, anche i ruoli esterni, ovviamente rivolti alla fase offensiva. Pogba? È un ragazzo di valore che non devo scoprire io. Conte può rispondervi meglio di me sulla sua migliore collocazione in campo. Marchisio? Lo ritengo un calciatore straordinario e che non cambierei con nessuno al mondo nel ruolo di mezzala. La sua assenza è un vantaggio, ma la loro macchina è perfetta per come è stata collaudata da Conte. Chiunque giochi per loro non ci sono problemi”.

Marco Orrù