Juventus » esclusive » Bologna-Juventus, Cesare Cremonini: ”Sogno un concerto allo Stadium. Ma oggi vince Diamanti”

Bologna-Juventus, Cesare Cremonini: ”Sogno un concerto allo Stadium. Ma oggi vince Diamanti”

Cesare Cremonini (getty images)

 

CESARE CREMONINI BOLOGNA JUVENTUS – Il cantante italiano Cesare Cremonini, bolognese di nascita e grande tifoso del Bologna, ha concesso un’intervista al quotidiano Tuttosport, in vista del match di stasera della sua squadra del cuore contro la Juventus. Ecco le sue parole: ”Quale giocatore rossoblù del passato vorrei in campo stasera? Roberto Baggio. Ma bisognerebbe chiedere a lui in quale delle due squadre vorrebbe giocare… Il Cremonini del calcio? Bella domanda. Io mi riconosco molto in Vucinic, nonostante sia un grande avversario. Diamanti alla Juve? E’ da squadra importante, ma non lo immagino in una tra Juve, Milan e Inter. Comunque spero rimanga a Bologna. Cosa non perdono alla Juve? Un mucchio di cose. Nel nuovo corso bianconero però c’è uno spirito diverso. Basta guardare lo Stadium. Se ci vorrei suonare lì? E me lo chiede? Il bello della musica è che non ha colori. Ho chiamato il mio ultimo disco “La teoria dei colori” apposta… Cosa deve temere la Juventus del Bologna? Un grande allenatore, Pioli, che sbaglia raramente le partite importanti. E in generale uno spogliatoio unito, che ha grande rispetto per la forza dei bianconeri. Speranze della Juve in Champions? Mi auguro che possano arrivare in fondo. E’ importante che l’Italia resti un esempio calcistico, almeno quello, in Europa. Pirlo in musica cosa sarebbe? Una sinfonia magistrale di Beethoven. Conte? Il quinto Beatles…”.

Marco Orrù