Juventus » Juventus news » Il bianconero della settimana è…

Il bianconero della settimana è…

Gianluigi Buffon (getty images)

BIANCONERO DELLA SETTIMANA / TORINO – Questa settimana non è stato facile scegliere il migliore della rosa dei “leoni” di Antonio Conte, che infatti, fanno sembrare lo stadio un vero e proprio Colosseo.

Nota di merito va ad Andrea Pirlo che seppur avendo commesso il piccolo errore che ha poi portato al gol dell’Inter, non ha mai sbagliato un passaggio ai compagni, usando i piedi come un musicista lascia scorrere la mano sulle corde dell’arpa, ma non è lui il nostro migliore.
Grandissimo anche il recupero del “romantico” Arthuro Vidal che è il primo tra i felini del campo, aggredisce la palla ma la tocca con passione come un ghepardo sfiora la sua femmina durante il corteggiamento. Ma nemmeno lui è il nostro preferito di oggi.
La scelta è stata dura a causa della decisa pennellata del nostro pittore impressionista Fabio Quagliarella che torna nella veste di Claude Monet ad “impressionare en plein air” dimostrandosi ancora un attaccante d.o.c.G. fondamentale per l’offensiva bianconera, ma chi ha vinto il testa a testa non è lui bensì Gianluigi Buffon.

Si dice che uno dei giocatori più bravi in Italia sia Francesco Totti, forse è così, per quanto riguarda la partita delle 12:30 di Roma A vs Roma B!
Ma scherzi a parte, non sarebbe eccessivo definire il nostro Gigi il giocatore italiano più forte in attività. Infatti non a caso è il prediletto tra i tifosi ma soprattutto tra i tifosi “commercianti” basti pensare al suo essere SARACINESCA!
Facciamo questo plauso al giocatore che in nazionale ha appena festeggiato la 126esima presenza affiancandosi a Maldini e stando col fiato sul collo a Fabio Cannavaro.
Il nostro portierone ha festeggiato a tre stelle questa ennesima presenza parando un rigore al malcapitato Mifsud, mettendo il suo sigillo sulla vittoria che porta l’Italia in trionfo al vertice del girone di qualificazione.
In Inter-Juve la squadra in campo è stata una sola, infatti a metà del primo tempo i parcheggiatori di San Siro stavano per sfruttare al meglio la metà campo juventina cercando di sistemarvici qualche auto. Diverse occasioni ce l’hanno avuta anche Cassano e Co.,  ma Buffon si è opposto più volte ricordando a tutti quanti che la sua inattività durante le partite della Juventus, non significa che lui non sia sempre pronto a tirare giù la serranda quando serve.

Nella sua fanpage questi sono i suoi dati relativi allo scontro di Milano:

– 19ª vittoria in 28 presenze in questa stagione in Serie A.

– Quarta vittoria nelle ultime cinque sfide di campionato contro l’Inter.

– Cinque parate effettuate, solo contro il Napoli al San Paolo ne ho fatte di più in una gara di questa Serie A (otto).

Mentre i suoi dati generali riportano ciò:
Nel 2004 è stato inserito nella FIFA 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni del centenario della federazione.
Campione del mondo con la Nazionale nel 2006 e vice-campione d’Europa nel 2012, nel 2006 è stato premiato dalla FIFA come miglior portiere del campionato mondiale e si è classificato secondo nella classifica del Pallone d’oro, dopo il connazionale Fabio Cannavaro.
La UEFA lo ha premiato con il titolo di miglior portiere e, unico caso tra i giocatori del suo ruolo, miglior giocatore dell’edizione 2002-2003 della Champions League. Nel 2007, per la quarta volta dopo il 2003,2004e 2006,è stato considerato il miglior estremo difensore in attività dall’IFFHS, organismo che si occupa delle statistiche riguardanti la storia del calcio, che gli ha assegnato nuovamente il premio di “Portiere dell’anno”.Inoltre è il portiere che ha realizzato il miglior ranking secondo l’IFFHS.Quest’ultimo lo ha anche premiato come il miglior portiere del decennio 2000-2010,del quarto di secolo 1987-2011e del XXI secolo.
È soprannominato Superman, appellativo che risale ai tempi del Parma, quando indossò la maglietta azzurra con la S del supereroe dopo un rigore parato a Ronaldo in un Parma-Inter.
Con 126 presenze è secondo alla pari con Paolo Maldini nella classifica di presenze nella Nazionale di calcio italiana.
È considerato uno dei migliori portieri di tutti i tempi inserito nella squadra ideale del decennio dal Sun nel 2009.

Qualcuno gli associa come erede  Federico Marchetti, il numero 1 della Lazio, noi di Juvelive non possiamo dire il contrario in effetti è un gran portiere, COME PULISCE LE SCALE LUI…..

Roberta Caprioli