Juventus » esclusive » Juventus-Bayern, Jacobelli: “I tedeschi sono stati insuperabili, ora serve un fuoriclasse”

Juventus-Bayern, Jacobelli: “I tedeschi sono stati insuperabili, ora serve un fuoriclasse”

Antonio Conte (Getty Images)

JUVENTUS-BAYERN JACOBELLI / TORINO– Il direttore di Calciomercato.com, Xavier Jacobelli, nel suo editoriale fa un plauso a Conte e i suoi giocatori e spiega la ricetta per fare il salto di qualità: “La Juve merita soltanto applausi. Deve fare tesoro di questa esperienza e deve essere orgogliosa dell’avventura europea che si è chiusa al cospetto di un avversario insuperabile. Non bisogna dimenticare i due settimi posti e le atroci delusioni che avevano preceduto l’arrivo di Conte, capace di vincere subito lo scudetto e di ipotecare il secondo, con 9 punti di vantaggio sulla seconda a 7 giornate dalla fine. Le grandi squadre non si costruiscono di primo acchitto: il Bayern, come Barcellona, Real e Borussia Dortmund sono lì a dimostrarlo. L’allenatore ha fatto il meglio considerato che, perso Pepe praticamente all’inizio della stagione, il 4-3-3 era impraticabile, per non dire del 4-4-2. Ha ragione Marotta: quando la nuova dirigenza ha cominciato a lavorare, nel maggio 2010, anche il più ottimista fra i tifosi bianconeri, non avrebbe immaginato di arrivare nei quarti di Champions in meno di tre anni.Ora si tratta di andare avanti, lungo la strada percorsa sino al Bayern. Llorente è un buon attaccante, ma ci vuole il superbomber in grado di spostare gli equilibri in Europa, il trascinatore. Vucinic, Quagliarella, Matri, Giovinco sono ottimi attaccanti, ma non sono fuoriclasse”.