Juventus » diretta live » Pagelle » Juventus-Milan, pagelle dei bianconeri

Juventus-Milan, pagelle dei bianconeri

JUVENTUS-MILAN  PAGELLE / TORINO- 

Buffon sv
Barzagli 7: un giocatore ritrovato ai suoi livelli, si mostra tonico e concentrato. Lontano parente da quello visto in Champions
Bonucci 6: un’ingenuità che poteva costare cara alla squadra quand si fa saltare da Pazzini. Poi si riprende e gestisce con sicurezza il prosieguo del match e prova anche qualche sortita in area avversaria
Chiellini 7: E’ voluto scendere in campo a tutti i costi (con l’avallo dei medici) e ha sfoderato una prestazione alla Chiello, fatta di cuore grinta e abnegazione
Lichtsteiner 6: sembra svogliato nel proporsi, ma è pur vero che non viene mai sollecitato dai centrocampisti
(80′ Padoin) sv
Vidal 7: E’ il giocatore a cui non si può rinunciare, per il presente e per il futuro. La società ci deve pensare bene prima di cedere un campione del genere. Realizza il secondo rigore consecutivo con grande sicurezza
Pirlo 6: si rende pericoloso solo su punizione in due occasioni. A centrocampo usa spesso il goniometro, ma non ha neanche bisogno di accelerare
Pogba 5.5: è solo il fratello lontano del talento visto quest’anno in azione, gioca sulle punte e non affonda mai i colpi. Si fa notare solo quando spara un tiraccio alto alle stelle. La tecnica c’è, la forza fisica pure, oggi però non era Pogba
Asamoah 6: ha il merito di guadagnarsi un calcio di rigore che sblocca una partita che fino ad allora era stata piena di sbadigli. Sulla sua corsia di competenza controlla però gli avversari, senza problemi
(90′ Peluso) sv
Marchisio 5: non ripete l’ultima prestazione all’Olimpico, nella nuova posizione dietro le punte. Questo forse però non è il ruolo che più gli compete per caratteristiche, ha tutte le attenuanti del caso
Vucinic 6.5: è l’unica arma lì davanti per Conte, gioca di sponda facendo entrare dentro gli spazi i centrocampisti
(89′ Quagliarella) sv 

All. Conte 7: ora davvero manca poco per alzare le mani al cielo

Diego Pedullà