Juventus » esclusive » Juventus, Jacobelli: “Servono due fuoriclasse”

Juventus, Jacobelli: “Servono due fuoriclasse”

JUVENTUS JACOBELLI / TORINO– Il direttore di Calciomercato.com, Xavier Jacobelli, alla luce della prestazione sfoderata ieri sera dal Bayern Monaco contro il Barcellona, nel suo editoriale ha voluto rimarcare la forza del Bayern Monaco, rivalutatando lo spessore della squadra bianconera, uscita con le ossa rotte dal doppio confronto con i tedeschi. Ecco in sintesi il suo pensiero: “La lezione di calcio è stata devastante. Il poker del Bayern al Barcellona è già nella storia della Champions League e manda alle stelle le quotazioni dei tedeschi. Che fossero fortissimi nella loro tana, lo sapevamo: 11 gare casalinghe nel 2013, 41 gol segnati, 8 subiti. Che potessero fare letteralmente a pezzi i catalani e farli a pezzi in questo modo, francamente andava al di là anche delle previsioni del più ottimista fra i tifosi bavaresi. La squadra meraviglia che ha entusiasmato ogni appassionato di calcio con questa impresa rivaluta la Champions della Juve, eliminata nei quarti da un avversario formidabile. In novanta minuti il Barcellona ha incassato i 4 gol che i Campioni d’Italia hanno preso giocando per tre ore contro gli stessi rivali.  Il quoziente reti ha un valore relativo, s’intende. Perchè il messaggio che da Monaco di Baviera arriva a Torino forte e chiaro, è questo: con l’organico a sua disposizione, Conte sta dominando la serie A da due anni, ma, per essere competitivo in Europa, dove ha compiuto l’exploit di riportare la Juve fra le prime otto dopo sette anni di attesa, gli servono almeno due fuoriclasse degni di questo nome: uno in difesa e uno in attacco“. Non è vero che è una questione di soldi, ma di come vanno spesi. Nelle ultime tre stagioni la Juve ha speso 8o milioni più del Bayern”.