Juventus » esclusive » Juventus, Conte: “E’ brutto essere presi a insulti, pietre e bastonate negli stadi”

Juventus, Conte: “E’ brutto essere presi a insulti, pietre e bastonate negli stadi”

Antonio Conte (getty images)

JUVENTUS CONTE / MILANO– Il tecnico bi-campione d’Italia, Antonio Conte, a margine della visita in Vaticano, dove ha incontrato Papa Francesco, è stato interpellato dal Tg 1. Ecco le sue parole rilasciate alla giornalista Donatella Scarnati: “Il razzismo? Ne continuiamo a parlare, però i toni si fanno sempre più esasperati. La cosa brutta è quella di arrivare negli stadi ed essere presi a insulti, pietre e bastonate. Il matrimonio? Diventerà ufficiale, ma io penso di essere sposato da 5 anni, da quando è nata mia figlia Vittoria. Stiamo attraversando una brutta crisi, ma l’importante è non subirla in maniera passiva. Poi alla domanda su come schiererebbe due esponenti politici ha risposto: “Renzi lo metterei mediano davanti alla difesa, mentre Grillo come fantasista per rompere gli schemi”.