Juventus » Juventus news » Confederations, Giovinco al veleno: “Dicevano che non ero all’altezza”

Confederations, Giovinco al veleno: “Dicevano che non ero all’altezza”

Sebastian Giovinco (getty images)

GIOVINCO ITALIA / BRASILE – Il suo ingresso in campo ha cambiato letteralmente il volto dell’Italia che poi grazie a un suo gol ha vinto 4-3 contro il Brasile. Parliamo di Sebastian Giovinco, punta mobile della Juventus e della nazionale. Il dieci sulle spalle non ha pesato, anzi… Ecco le sue parole riportate dai colleghi di CalciomercatoNews: “Per me è stata una piccola rivincita, ora però voglio continuare. Più che altro è stata una rivincita per me, è stata una bella emozione, una bella sensazione. Ho fatto bene, ma non benissimo, ma non mi preoccupo. In certi momenti fai un tiro e segni, altre volte, come in questa stagione, tiri tre volte e il goal non arriva, ma l’importante è essere vivo. Il rapporto con i tifosi della Juventus? Mi dispiace se si è guastato, cercherò di riconquistarli facendo più gol. Vista la prova col Messico, forse era giusto continuare col modulo della prima partita. Ma è come interpreti la partita ad essere decisivo, non gli uomini o il sistema di gioco. Col Brasile dobbiamo fare meglio che col Giappone. Con questa rete non scalo nessuna gerarchia, spero di fare del mio meglio e alla fine decide il mister. Sono a disposizione. E’ dall’inizio della mia carriera che c’è chi dice che non posso giocare ai massimi livelli. Non condivido, ma mi interessa relativamente”.