Juventus » Calciomercato Juventus » Calciomercato, clamoroso retroscena: Neymar era della Juventus!

Calciomercato, clamoroso retroscena: Neymar era della Juventus!

Neymar (getty images)

 

CALCIOMERCATO NEYMAR JUVENTUS ZAVAGLIA – Incredibile retroscena di mercato rivelato dall’agente Franco Zavaglia a Tuttosport. Il gioiellino del Brasile Neymar, appena passato al Barcellona, nel 2011 era praticamente un giocatore della Juventus, ma l’affare sfumò per una circostanza sfavorevole. Ecco il racconto di Zavaglia: ”Sono andato a Torino per prendere l’incarico e stabilire una strategia di massima con i dirigenti della Juventus, poi sono subito partito per San Paolo con il mandato nella borsa. Non ricordo se la Juventus aveva già scelto l’allenatore, che poi diventò Conte, ma avevano le idee chiarissime su Neymar. Il ragazzo guadagnava poco al Santos, che in quel momento viveva un momento di crisi finanziaria, quindi non ci furono problemi a convincerlo. Parlai a lungo con il padre, che gli faceva da procuratore, ma anche con lo stesso Neymar per cercare di conoscerlo meglio. Trovai un ragazzo già maturo e con una spiccata personalità, insomma aveva lo spessore del campione autentico. Riferivo tutto a Marotta, rassicurandolo: non si sarebbe fatto un salto nel buio, il giocatore non era un bluff. Il calcio brasiliano iniziava a essere più ricco, ma il Santos aveva bisogno di monetizzare, quindi non stavano certamente alzando barricate per impedire a Neymar di andarsene. Ci accordammo per 35 milioni di euro, una cifra importante, ma che era il valore del giocatore in quel momento. Avevano un piano per riuscire a incrementare gli introiti con operazioni di marketing legate al personaggio, che molti sponsor stavano già corteggiando. Perchè l’affare saltò? Il vicepresidente del Santos fu chiaro: se andiamo avanti in Libertadores (la Champions League sudamericana, ndr ) l’accordo non è più valido, perché non posso cedere l’idolo in questo momento, ci sarebbe una rivolta dei tifosi e non possiamo permettercelo. Purtroppo per la Juventus, quell’anno il Santos non solo andò avanti nella Libertadores, ma riuscì pure a vincerla. Non capitava da 48 anni! A quel punto, il Santos riuscì a trovare la forza e i soldi per blindare Neymar: gli fece firmare un nuovo contratto che per metà era pagato dagli sponsor, tant’è che il giocatore iniziò a girare una serie infinita di spot, e fissò la clausola di rescissione intorno ai 60 milioni di euro. Quelli che poi sono stati pagati dal Barcellona quest’estate”.

Marco Orrù