Juventus » esclusive » Juventus, ESCLUSIVO/Attilio Lombardo: ”Tevez, che acquisto. E Kolarov…”

Juventus, ESCLUSIVO/Attilio Lombardo: ”Tevez, che acquisto. E Kolarov…”

Attilio Lombardo con Carlo Tevez (getty images)

JUVENTUS LOMBARDO TEVEZ – Per parlare di Carlos Tevez abbiamo contattato n ESCLUSIVA Attilio Lombardo, assistente di Mancini al City. Ecco le sue parole:

Un suo pensiero sull’inizio di stagione di Tevez?

“Io ho sempre detto che Tevez e’ stato l’acquisto piu’ importante che fosse stato fatto in Italia, la Juventus ha preso un grandissimo campione, un fuoriclasse assoluto. Il suo buon inizio di stagione non e’ una sorpresa per me. Anche ai tempi del City mi ha sempre impressionato per professionalita’ e dedizione a lavoro, in allenamento dava sempre il massimo e lavora sodo per arrivare pronto alle partite, pertanto nulla di nuovo per me.”

Vucinic e Tevez sembrano una coppia affiatata da anni, e’ il partner giusto per Carlitos?

“Tevez puo’ giocare con tutti e in tutti i ruoli d’attacco. Vucinic e’ un giocatore straordinario, fortissimo tecnicamente e con Carlitos forma una grande coppia, i fraseggi nello stretto ne sono una prova, insieme possono creare tantissimi problemi a qualsiasi squadra.”

Lo descrivevano come un ragazzo con la testa calda, ma i suoi nuovi compagni di squadra lo descrivono in tutt’altro modo, lei che lo conosce cosa mi dice?

“Carlitos e’ un ragazzo d’oro, disponibile, generoso e buono. Una persona fantastica sia in campo, ma soprattutto fuori. Come calciatore e’ davvero un grande professionista, non lascia nulla al caso, si allena con grande dedizione e vuole sempre migliorarsi. Ogni allenatore vorrebbe un Tevez in squadra.”

Ma il vero ruolo di Tevez qual e’?

“La forza di Carlitos sta proprio nel fatto che puo’ coprire piu’ ruoli, in attacco sa far gol e soprattutto li fa fare. Se Conte gli chiedesse di giocare laterale giocherebbe, se gli chiedesse di fare la prima punta la farebbe. E’ normale che a lui piace prendere palla e giocarla, ma giocherebbe dappertutto e renderebbe sempre al massimo”

Quanto sta contando la squadra e l’allenatore con l’ottimo inserimento di Tevez?

“Tantissimo, la Juventus e’ gia una macchina ben avviata e Tevez e’ il giusto lubrificante per farla rendere ancora meglio. I ragazzi avranno fatto davvero sentire Tevez uno di casa, Conte con il suo carisma e la sua capacita’ gestionale lo avra’ gia fatto sentire parte del gruppo, poi c’e’ da dire che Tevez da buon argentino non soffre affatto gli adattementi”.

Una domanda sul mercato, un altro giocatore del City era nel mirino di Marotta, parlo di Kolarov, avrebbe fatto comodo?

“Kolarov lo conosco bene e posso dirti che anche lui e’ un ragazzo straordinario, naturalmente poteva fare comodo, sa fare le due fasi difensiva e offensiva del gioco, ha un sinistro educato, batte punizioni e calci d’angolo molto pericolosi, ma se la Juventus non ha provato a prenderlo ci saranno stati motivi validi. Considero la societa’ bianconera tra le prime d’Europa, quindi…… chissa magari a gennaio”.

Giovanni Remigare