Juventus » esclusive » Inter, Palacio: ”Con la Juve è una finale”

Inter, Palacio: ”Con la Juve è una finale”

Rodrigo Palacio - Getty Images

 

INTER PALACIO JUVENTUS – Si accende la sfida fra Inter e Juventus in programma domani. La accendono le parole dei protagonisti. Oggi è toccato a Rodrigo Palacio, tramite un’intervista a La Gazzetta dello Sport: ”Stanco per il giro del mondo per la Nazionale? Per Inter-Juve la stanchezza non esiste. Ho preso il posto a Tevez nell’Argentina? I tifosi lo vogliono ancora in tanti: non a caso lo chiamano il giocatore del popolo. E poi ad un Mondiale ci sta che vadano anche sei attaccanti: Messi, Higuain e Aguero sono sicuri e io, Lavezzi e Tevez possiamo essere gli altri tre. Che consigli darò a Campagnaro, Ranocchia e Juan Jesus? Carlos è fantastico per come sa difendere la palla e poi girarsi come un fulmine. E lui sembra piccolo: in realtà è “grosso” e ha tanta forza. Ma queste cose Hugo le sa già bene. Quanto è ancora distante l’Inter dalla Juventus? Ci sono diverse squadre più forti di noi, ovvero la Juve, il Napoli, il Milan: ci possiamo considerare più o meno sullo stesso livello di Roma e Fiorentina, ma alle spalle di quelle tre. Dunque vincere lo scudetto sarà molto, molto difficile, ma dobbiamo lottare e lavorare per quello. A un patto: pensare solo partita dopo partita e non dimenticare che dobbiamo ancora migliorare in tante cose, perché sbagliamo ancora tanto. Come Mazzarri ci dice in continuazione. Domani ce la dobbiamo giocare come se fosse l’ultima. Pressing e lotta, lotta e pressing. Bisogna riuscire a non farli mai giocare facile, a non farli pensare: soprattutto Pirlo, che è la “cabeza” della squadra. E poi massima concentrazione per 90’: quella è gente che ti punisce in un secondo”.

Marco Orrù