Juventus » diretta live » Pagelle » QUALIFICAZIONI MONDIALI: Danimarca-Italia, le pagelle del match

QUALIFICAZIONI MONDIALI: Danimarca-Italia, le pagelle del match

Gianluigi Buffon - Getty Images

Gianluigi Buffon – Getty Images

DANIMARCA-ITALIA / COPENAGHEN – Ecco le pagelle:

DANIMARCA

Andersen 6: dalle sue parti l’Italia arriva poco, può nulla sul gol di Osvaldo. Ci mette la manona sul tiro da fuori di Candreva a 10 dalla fine;
Jacobsen 6: spinta e grande fisico, che partita per l’esterno;
Bjelland 5.5: in difficoltà contro la fisicità di Osvaldo;
Agger 7: dimostra ancora una volta di essere un difensore di livello europeo;
Boilesen 6: aggredisce Candreva, che dalla sua parte può poco;
Kvist 6: contrasta e lotta, gioca con grande determinazione;
Zimling 6.5: l’ago della bilancia in mezzo al campo, tocca molti alloni facendo anche densità;
(81′ Andreasen) sv
Braithwaite 6.5: corre e salta l’uomo, mettendo in difficoltà Balzaretti;
Eriksen 7: la sua qualità è indiscutibile, la stella di questa nazionale;
Krohn-Dehli 6: prestazione di grande dinamismo sulla corsia esterna d’attacco;
Bendtner 8: contro l’Italia e il suo passato infelice, fa gol a Buffon e può essere già felice di questo. Nella ripresa con una carambola d’anca rischia anche di fare una doppietta che poi gli riesce a dieci dalla fine con uno stacco di testa di grande fisicità;

All: Olsen 6.5: gioca bene la sua Danimarca, ma raccoglie meno di quanto meritasse;

ITALIA

Buffon 6: in questo momento sembra davvero che ogni tiro verso la porta di Gigi finisca alle sue spalle, una condizione fisica approssimativa di sicuro non aiuta. Sul gol non è esente da colpe, anzi…. Si rifà a mezzora dalla fine quando dopo la traversa danese una carambola stava portando Bendtner alla doppietta. Il gol arrivato dopo però non è colpa sua;
Balzaretti 4: non porta in nazionale i progressi visti con la maglia della Roma, il gol di Bendtner lo divide al 50% con Buffon. Sul secondo gol sempre di Bendtner non salta nemmeno;
Chiellini 6: regge la difesa tornando al centro dopo che ormai da tempo era esterno in un reparto a tre. Lo fa con grande autonomia e intelligenza;
Ranocchia 5.5: soffre la fisicità del reparto danese, rimanendo spesso dietro l’avversario e facendosi spesso anticipare;
De Silvestri 5: difficile la partita per lui, con avversari ostici sulla corsia;
Thiago Motta 5: involuto, lento e macchinoso. Chi chiediamo cosa ci faccia in nazionale?;
Montolivo 6: a centrocampo è quello che da qualità, giocando palla a terra e facendo ripartire la manovra;
(81′ Gilardino) sv
Marchisio 5.5: a centrocampo non gioca con continuità, in difficoltà quando viene aggredito dall’azione,
(67′ Aquilani) 6: casuale il suo gol, ma decisivo;
Diamanti 5: la sua classe viene fuori solo a sprazzi, giocando tra i reparti ma senza aver grande impatto sulla partita;
(75′ Cerci) sv
Candreva 5.5: anche lui in difficoltà, come Damianti, salta l’uomo ma con poca volontà;
Osvaldo 6.5: messo lì davanti gioca per il gruppo, facendo salire la squadra e tenendo il pallino del gioco tra i piedi. Grande prestazione e gol, decisivo anche sulla rete del 2-2;

All: Prandelli 6: poco dinamica la sua Nazionale, ma c’era poco da chiedere.