Juventus » Juventus news » Fiorentina-Juventus, ecco tre particolari precedenti…

Fiorentina-Juventus, ecco tre particolari precedenti…

Fiorentina-Juventus del marzo 2012 (getty images)

Fiorentina-Juventus del marzo 2012 (getty images)

 

FIORENTINA JUVENTUS PRECEDENTI – Sono tre le grandi vittorie della Juventus a Firenze, goleade avvenute in epoche diverse. La prima risale all’ultimo campionato prima dell’istituzione del girone unico, nel 1929. Allo stadio Velodromo Libertas di Firenze i bianconeri s’impongono per 0-4 con due reti per tempo. Nella prima frazione Vojak e Sanero; nella ripresa doppietta di Cevenini III. Per rivedere un divario di ampie proporzioni si deve aspettare il 1995. La Juventus è lanciata verso la conquista del primo scudetto di Marcello Lippi. Si gioca in un’atmosfera triste che accomuna le due tifoserie rivali nel dolore per la scomparsa quattro giorni prima di Andrea Fortunato. La Juve passa in vantaggio con una prodezza di Gianluca Vialli, un sinistro al volo che scavalca Toldo. A inizio ripresa, sale sugli scudi Michelangelo Rampulla, che para un rigore calciato da Batistuta. Lo stesso argentino va in gol e riapre la partita per i padroni di casa dopo il momentaneo 0-2 firmato da Roberto Baggio dal dischetto. Nel finale di gara il punteggio si fa sostanzioso con i due acuti di Ravanelli e Marocchi per il definitivo 1-4 sulla Fiorentina di Ranieri. Ma la vittoria più eclatante arriva al primo anno di Antonio Conte in panchina. E’ il 17 marzo 2012 quando viola e bianconeri si affrontano alla nona di ritorno. La Juve ha assoluta necessità di vincere per ridurre a 4 lunghezze il distacco dal Milan capolista. L’operazione riesce ed è più facile del previsto. Apre le marcature Vucinic con un tiro dal limite dell’area che sorprende il portiere Boruc. Le difficoltà della Fiorentina di Delio Rossi vengono accentuate per l’espulsione di Cerci. Vidal segna il secondo gol su sviluppo di azione d’angolo. Nella ripresa il pokerissimo viene calato da Marchisio su colpo di testa, Pirlo con pallonetto a sfruttare un suggerimento di Vucinic e Padoin con una deviazione in area piccola

Fonte: Juventus.com

Marco Orrù