Juventus » diretta live » Pagelle » Fiorentina-Juventus, ecco le pagelle del match

Fiorentina-Juventus, ecco le pagelle del match

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

FIORENTINA JUVENTUS PAGELLE – Ecco le pagelle di Fiorentina-Juventus:

FIORENTINA

Neto 6,5: Se la Fiorentina rimane sempre in partita lo deve al suo portiere che in questa partita è in vena. Sul gol di Pogba c’è un errore di comunicazione con Cuadrado.

Roncaglia 5,5: Il migliore dei tre del reparto difensivo viola, ma anche lui non può nulla contro lo strapotere dell’attacco bianconero.

Rodriguez 5: Commette l’ingenuo fallo su Tevez da rigore, con il suo avversario che era spalle alla porta.

Savic 5: Sbanda come il compagno di reparto G.Rodriguez.

Pasqual 5: Spinge pochissimo e nonostante il suo dirimpettaio Padoin non fa molto non riesce a incidere.

Aquilani 5: Prima trequartista, poi centrocampista non riesce ad essere decisivo per la sua squadra. La sua rivincita da ex è rimandata.

(11′ st Joaquin) 7: Il gol del 3-2 e un impatto sulla gara devastante.

Pizarro 6: Contribuisce alla vittoria viola che ha dell’incredibile.

Ambrosini 6: Gioca 20 minuti e fin lì non stava demeritando. Esce per infortunio.

(23′ pt M.Fernandez) 6,5: Si procura anche con furbizia il rigore del 2-1 di Rossi.

Cuadrado 6,5: Lo spauracchio viola che piace molto a Conte offre una prova davvero scadente nel primo tempo, sia in fase offensiva, dove non lo si vede mai, sia in quella difensiva dove con un erroraccio favorisce il 2-0 di Pogba. Nella ripresa contribuisce in maniera pesante alla clamorosa rimonta viola.

Borja Valero 5: Le idee ci sono come sempre, ma la precisione oggi è pessima. Dietro Rossi non assiste al meglio il compagno di squadra. Anche quando la Fiorentina recupera lo spagnolo non incide.

Rossi 8: Incredibile! Doveva uscire nel primo tempo per problemi fisici, mentre nella ripresa ne realizza tre in meno di dieci minuti. Non ci sono veramente parole.

(40′ st Matos) sv

All. Montella 7: Azzecca i cambi perchè Joaquin e M.Fernandez cambiano la partita e con Rossi fanno vincere la squadra.

JUVENTUS

Buffon 4,5: Ancora un errore per Gigi. Sul 2-2 di Rossi poteva fare molto, ma molto di più visto che la palla è centrale. Dopo il pareggio viola la Juve si spegne.

Barzagli 5: Male, in affanno anche quando la Juve stava vincendo. Nel finale è il primo che cede.

Bonucci 5: Non c’è spazio per i soliti lanci che fa per sostituirsi a Pirlo. Oggi c’è da difendere e lo fa bene nel primo tempo. Nel blackout finale della Juve affonda come tutti i compagni di reparto.

Chiellini 5,5: Giganteggia come suo solito in difesa finchè la Juve domina la gara, ma annaspa pure lui nel finale. E’ pericoloso anche in fase d’attacco sui corner, ma neppure lui riesce a chiudere la partita.

Padoin 5: Se Lichtsteiner non c’è, Conte fa fatica a trovare il suo sostituto. Anche Padoin, dopo Isla, fallisce il compito.

(38′ st Motta) sv

Pogba 5,5: Bene per il gol, poi però sembra rilassarsi troppo e non spingere più di tanto. La Fiorentina poi prende il sopravvento.

Pirlo 5: Grigio in cabina di regia, affanna in fase difensiva, cede anche lui allo straripante Rossi del secondo tempo.

Marchisio 6: Sta pian piano tornando lui, ha l’occasione del 3-0, ma è bravo Neto a chiudere.

(32′ st Vidal) 5: Quando entra lui la Juve è già uscita dal campo. Le polemiche settimanali non hanno giovato.

Asamoah 5,5: Commette il fallo da rigore su Fernandez che da il là alla rimonta viola.

 (35′ st Giovinco) 5: Stesso discorso di Vidal.

Tevez 7,5: E’ il migliore della Juve, di gran lunga. Un autentico incubo per la difesa viola. Fa quello che vuole palla al piede e nessuno lo prende. Trasforma il rigore del vantaggio bianconero che lui stesso si era procurato. E’ bravo anche in fase difensiva e in quella offensiva si intende a meraviglia con Llorente. E’ pronto per Madrid. Speriamo la squadra si riprenda…

Llorente 6: E se fosse proprio la coppia d’oro del mercato estivo bianconero quella giusta? Oggi Tevez-Llorente sembravano perfettamente complementari. Lo spagnolo che agiva da boa e l’argentino che gli girava intorno. Un Llorente che dimostra di esserci. Finchè la Juve gioca la sua prova è buona.

All. Conte 6: Una partita stranissima. La Juve domina per un’ora, sfiora più volte il 3-0 poi il black-out. 4 gol in venti minuti e la sua squadra esce dal Franchi con una bruttissima sconfitta.