Juventus » diretta live » Pagelle » Juventus-Genoa, le pagelle del match

Juventus-Genoa, le pagelle del match

Carlos Tevez (getty images)

Carlos Tevez (getty images)

JUVENTUS-GENOA PAGELLE / TORINO – Ecco le pagelle del match:

JUVENTUS

Buffon sv
Barzagli 6,5:  non si deve scomodare più di tanto per annullare il povero attacco genoano;
Bonucci 7: arrabbiato forse per l’esclusione iniziale con il Real Madrid svolge una prestazione impeccabile. Sollevato da compiti di regista arretrato, non compie nessuna sbavatura in fase difensiva;
Chiellini 6,5: cerca la rete con un colpo di testa, più presente del solito senza commettere ingeuità;
Isla 6,5: discreto primo tempo in fase difensiva, dove con un taglio evita agli avanti genoani di trovarsi a tu per tu con Buffon;
Vidal 7: scatenato fin dall’avvio, colpisce subito una traversa con un bolide da fuori area. Come al solito infallibile dal dischetto;
(86′ Padoin) sv
Pirlo 7
: è tornato il Pirlo dei tempi migliori, detta i tempi, ci mette forza e tenta le incursioni in area avversaria andando vicinissimo al gol. Cala un pochino nella ripresa;
Pogba 7: un centrocampista universale, che si trova a suo agio in tutte le posizioni del campo. Pecca forse un po’ troppo di altruismo quando si trova sotto porta;
Asamoah 8: un grande primo tempo dove chiude tutti i varchi e si propone in attacco con costanza conquistandosi anche un calcio di rigore. Un giocatore devastante come mai si era visto in due anni di Juve;
(73′ De Ceglie) sv
Tevez 7,5: per uno come lui è un gioco da ragazzi buttarla dentro a tu per tu con Perin dopo un assist di Asamoah. Con il 5° gol in campionato diventa il bomber principe della squadra bianconera;
Llorente 6,5: regala centimetri e forza fisica alla squadra, sempre presente al centro dell’area, ma anche capace di allargarsi sull’esterno;
(74′ Giovinco) sv

All. Conte 8: la squadra mette in campo sin dall’avvio la sua ferocia, ma, a differenza di altre volte, continua anche nella ripresa. Una partita condotta con qualità, forza e dedizione tattica;

GENOA

Perin 8: malgrado i due gol presi si erge a protagonista del match da parte genoana. Ripetuti miracoli su Tevez Llorente e Asamoah;
Antonini  5: anche lui soffre la giornata di grazia degli esterni bianconeri;
Manfredini 5: difficile approccio alla gara, si fa saltare troppo spesso;
Portanova 5: di fronte a un Tevez così è veramente difficile rimanere anche solo in piedi;
Marchese 5.5: difficile prestazione sulla corsia;
Vrsaljko 6: il migliore in campo per il Genoa sulla corsia dove è l’unico a cambiare passo;
Kucka 4: un fantasma,
Biondini 6: riesce con dinamismo a giocare con grande continuità almeno muscolarmente;
Antonelli 5.5: troppo in difficoltà con le incursioni di Asamoah, nella ripresa lascia spazio a un giocatore più offensivo;
(45′ Fetfatzidis) 5: palla al piede sa come cambiare passo, ma la simulazione merita un pò di critiche supplementari;
Bertolacci 4.5: partita al di sotto delle aspettative, rimane tra le linee senza riuscire mai a giocare palla;
(79′ Centurion) sv
Gilardino 5: rimane troppo chiuso in un reparto bianconero che non concede nulla;
(45′ Konate) 4.5: riesce a fare ancor peggio di Gilardino in una partita difficile per tutto il Genoa;

Gasperini 5,5: è evidente la differenza di uomini da contrapporre allo squadrone bianconero. Da valutare in altre occasioni, perchè è difficile limitare la forza di una Juve così furiosa