Juventus » Juventus news » Juventus-Catania, Conte: “Siamo soddisfatti, ma dobbiamo lavorare”

Juventus-Catania, Conte: “Siamo soddisfatti, ma dobbiamo lavorare”

Antonio Conte (getty images)

Antonio Conte (getty images)

JUVENTUS-CATANIA CONTE / TORINO – Ecco le parole di Conte ai microfoni di Sky a fine gara: “Sono sicuramente due prestazioni positive, avevamo bisogno di non subire gol. Questa è una squadra che negli ultimi anni ha subito solo 20 e 22 reti, quest’anno già 10. La nostra difesa era la migliore arma e avevamo bisogno di non subire gol. Oggi siamo andati bene nel risultato, ma dobbiamo migliorare sempre. Non è facile, anche perchè si gioca ogni tre giorni. Comunque siamo soddisfatti di aver vincere in maniera netta e ora ci prepariamo ad affrontare sabato il Parma. La Juve quando gioca crea sempre tantissimo, tante occasioni da gol che a volte sfruttiamo e a volte siamo frettolosi o meno bravi o sfortunati. Ho chiesto a Giovinco alla fine se avesse avuto da ridire con Andujar, visto che non voleva fargli fare gol. Tevez è un ragazzo umile e di grande sacrificio. Questa è la quarta partita in pochissimo tempo, ora giocheremo con Parma e Real. L’intensità non può essere sempre ai livelli massimi, ma bisogna essere anche bravi e intelligenti. Dobbiamo sfruttare la nostra organizzazione e la qualità e la tecnica dei nostri giocatori per portare a casa punti fondamentali. Giovinco inizia a stare meglio, stava ancora con le infiltrazioni al piede. Il pubblico dello Juventus Stadium sta iniziando a capire questo giocatore che per noi è un vanto, cresciuto nel nostro vivaio. Un giocatore che per me è molto forte. Pirlo è l’unico giocatore italiano candidato per il pallone d’oro, bisogna anche capire come per gli altri che bisogna fare rotazioni per farli respirare e fargli fare partite come oggi. E’ insostituibile, ma è già capitato e capiterà. Real? Penso sia opportuno non andare più in là di sabato, il Parma in trasferta è una partita importante. Poi dopo questa partita penseremo al Real”.