Juventus » diretta live » Pagelle » Juventus-Copenaghen, pagelle del match

Juventus-Copenaghen, pagelle del match

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

JUVENTUS-COPENAGHEN PAGELLE / TORINO – Ecco le pagelle del match:

JUVENTUS

Buffon 6: primo tempo senza sporcarsi i guanti, nella ripresa sfodera una parata delle sue  che evita il pareggio;
Caceres 7: calciatore polivalente come pochi, si disimpegna al meglio nel terzetto di difesa. Migliora sempre di più e si rivela pedina preziosa nello scacchiere di Conte;
Bonucci 7: non si deve affannare più di tanto nel chiudere i varchi agli attaccanti danesi;
Chiellini 6.5: concentrato e attentissimo come nei big match, ma si fa sorprendere in occasione dl pareggio dei danesi;
Padoin 6: la solita partita fatta di corsa e abnegazione, buone le sue discese sulla sua fascia di competenza, anche se mostra evidenti limiti nel cross;
(69′ Marchisio) 6: entra e trotta a centrocampo, andando a ritmo alternato;
Vidal 9: realizza il rigore di apertura che permette alla Juve di gestire la partita. Si porta a casa il pallone dopo aver realizzato la sua prima tripletta della carriera. Fenomenale il suo stacco di testa che infila la palla sotto l’incrocio dei pali;
(82′ Ogbonna) sv
Pirlo 7: preciso, dinamico, fa girare la squadra come un orologio, ottimo anche in fase d’interdizione;
Pogba 7,5: si conquista il rigore che sblocca la partita ed è imperioso nell’assist per Vidal che mette al sicuro il risultato. E’ spaventoso ogni volta che entra dentro l’area. Un giocatore di cui la Juve non può fare a meno in questo momento.
Asamoah 6: non una delle sue partite migliori, troppo egoista quando si avvicina alla porta. E’ comunque buono il suo contributo alla causa;
Tevez 6: si sacrifica per la squadra, e crea spazi per gli inserimenti di Pogba e Vidal. Buona intesa con Llorente, ma anche stavolta non mette la sua firma in Champions;
(81′ Vucinic) sv
Llorente 7,5: tiene la squadra alta, giocando palla al piede e mettendolo al servizio della squadra. Decisivo, si guadagna il calcio del rigore del 2-1;

All. Conte 8: doveva vincere e l’ha fatto. Missione compiuta e qualificazione riaperta;

FC COPENAGHEN

Wiland 6: può poco sui gol subiti;
Jacobsen 5.5: in difficoltà quando partono gli avversari sulla corsia esterna;
Melberg 6.5: la rete lo elegge a migliore dei suoi;
Sigurdsson 5.5: in difficoltà fin dall’inizio;
Bentgsson 5: non riesce a giocare ad alto livello, rimanendo sempre tra le linee;
Delaney 5.5: nessuna giocata, poca qualità;
Gislason 5.5: in mezzo al campo soffre la grande fisicità della Juve;
Claudemir 5: in difficoltà fin dall’inizio, salgono su di lui e lo tengono stretto;
Bolanos 5: non riesce a cambiare passo, in grande difficoltà;
Toutouh 5.5: riesce a giocare tra le linee, ma spesso la difesa lo obbliga a tirare solo da fuori;
Jorgensen 5: difficile giudicare la sua prestazione al di fuori degli schemi;

All. Solbakken 6: la sua squadra gioca bene, ma può poco contro questa grandissima Juve