Juventus » diretta live » Pagelle » Bologna-Juventus, pagelle del match

Bologna-Juventus, pagelle del match

Arturo Vidal (getty images)

Arturo Vidal (getty images)

BOLOGNA-JUVENTUS PAGELLE / BOLOGNA – Ecco le pagelle del match:

BOLOGNA

Curci 7,5; Antonsson 6; Natali 6; Mantovani 6; Garics 5,5; (65′ Cristaldo) 6.5; Perez 5; (46′ Laxalt) 5,5; Krhin 6; Kone 6; Morleo 6,5; Diamanti 6,5; Bianchi 5; All. Pioli 6

JUVENTUS 

Buffon 6,5: sempre attento in quei pochi pericoli creati dal Bologna;
Barzagli 7: il solito muro, dalle sue parti non si passa;
Ogbonna 7: al centro della difesa con personalità, annulla Bianchi ed è bravo nel tenere alta la squadra, mandando di sovente in fuorigioco gli attaccanti bolognesi;
Chiellini 7: solido e concentrato, non si concede distrazioni, ma si fa sorprendere dalla velocità di Cristaldo;
Isla 6,5: al rientro non sfigura, soprattutto in fase difensiva, molto migliorato dalla cura Conte
Vidal 7,5: pronti e via va subito in gol e lo sfiora anche in altre circostanze. Grandi recuperi in fase difensiva che scatenano in contropiedi bianconeri
Pogba 6: sotto tono rispetto alle ultime esibizioni, evidentemente sta risparmiando delle energie in vista di Istanbul;
Marchisio 5,5: non riesce a incidere per come ci aveva abituato, soprattutto in fase offensiva;
Peluso 7: riproposto da Conte dopo molto tempo, si mostra sicuro in difesa e propositivo in avanti, come dimostra in occasione dell’assist a Vidal. conte lo leva perchè ammonito  e a rischio espulsione;
(66′ Asamoah) 6,5: appena entra va in gol, che gli viene annullato per un leggero fuorigioco. Bravo nel leggere le situazioni del match
Quagliarella 6,5: in grande forma, si presenta dopo pochi minuti con uno dei suoi tiri che sfiora il palo alla sinistra di Curci. Pimpante e con grande voglia di sovvertire le gerarchie in vista di Istanbul;
(70′ Tevez) 6,5: cotribuisce all’assalto finale con scatti e ripartenze che mettono in ambasce la difesa avversaria;
Vucinic 5,5: al rientro da titolare non convince ed è costretto a uscire per un infortunio sul finire del primo tempo;
(39′ Llorente) 6,5:
il suo ingresso da linfa nuova alla squadra e dopo pochi minuti dall’inizio della ripresa si rende pericoloso in due occasioni. Sul finire di partita ci riprova ma trova l’opposizione di Curci;

All. Conte 8: riesce nell’obiettivo della vittoria, malgrado l’infortunio prematuro di Vucinic. Settima vittoria consecutiva che consacra la Juve in testa alla classifica, non subendo gol, con una striscia positiva di 15 fatti e 0 subiti. Non si può chiedere di più.