Juventus » Juventus news » Duro editoriale del Corriere dello Sport contro la Juve

Duro editoriale del Corriere dello Sport contro la Juve

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

 

NEWS CORRIERE DELLO SPORT JUVENTUS – Dopo avervi proposto il clamoroso titolo del Corriere dello Sport in edicola oggi, vi proponiamo l’editoriale del quotidiano romano a firma si Stefano Agresti, che attacca pesantemente la Juventus. Ecco cosa si legge:

ROMA – ”L’importante, ora, è che non ci prendano in giro. Che non vengano a dirci – Nicchi, o Braschi, o direttamente qualche dirigente della Juve – che abbiamo visto male, che pensiamo male, che non è vero niente. Perché noi sappiamo, e lo sanno anche loro, che abbiamo visto benissimo e che è tutto vero: anche stavolta la Juve, nel momento della difficoltà, ha avuto un aiuto dagli arbitri. Anzi, in questo derby ne ha avuti  due, di aiuti: Vidal doveva essere espulso nel primo tempo e il fallo di Pirlo su El Kaddouri era nettamente da rigore sere espulso nel primo tempo e il fallo di Pirlo su El Kaddouri era nettamente da rigore (con conseguente ammonizione e quindi squalifica del bianconero per la gara col Milan, se proprio vogliamo essere pignoli). Così il Torino è stato defraudato di un punto e chi insegue la Juve di una speranza. Ora, un evento del genere potrebbe anche essere un caso, se non fosse che – nel campionato in corso – si è già verificato almeno altre due volte, a Verona col Chievo e nel derby d’andata: Juve in difficoltà, Juve aiutata. E parliamo di errori clamorosi a vantaggio dei bianconeri, non di sbagli per pochi centimetri (quelli a Torino hanno penalizzato anche il Napoli, ad esempio). Basta avere studiato un po’ di statistica per sapere che, in un’estrazione tra due palline, è quasi impossibile che esca sempre la stessa (di colore bianconero, diciamo). Allora è chiaro che qualcosa, nelle estrazioni, non va. E se a mettere la mano nel sacchetto è Rizzoli, uno tra gli arbitri più sopravvalutati che ricordiamo, la situazione si complica in modo particolare. Poi possiamo stare qui una giornata intera a ripeterci che la Juve è la migliore e che non ha bisogno di aiuti: se non li avesse avuti, le inseguitrici sarebbero molto più vicine e tutti avremmo qualche dubbio in più sull’effettiva superiorità bianconera”.