Juventus » esclusive » Trapattoni consiglia Conte

Trapattoni consiglia Conte

Giovanni Trapattoni - Getty Images

Giovanni Trapattoni – Getty Images

DICHIARAZIONI TRAPATTONI CONTE JUVENTUS – L’ex allenatore della Juventus Giovanni Trapattoni, intervistato da Tuttosport, elargisce alcuni consigli per Antonio Conte, sulla gestione dei tanti impegni e del turnover.

Ecco alcune delle sue parole: ”Se mi avete chiamato perché dica a Conte cosa deve fare e cosa non fare, avete sbagliato numero. Non mi permetterei mai. Conte sa come comportarsi, solo lui conosce bene la condizione dei suoi giocatori. Nessuno ha il termometro dello spogliatoio come può averlo Antonio. Conte ha esperienza ed è un vincente. Ha carisma e idee chiare. Ha le armi per decidere al meglio. E al suo fianco c’è anche una società ben strutturata. Che è abituata a competere su più fronti. Conte è stato protagonista da giocatore di tante stagioni esaltanti disputate con un piede in Italia e un altro in Europa. Fa bene ad alternare i giocatori, non tralasciando l’importanza del risultato. Cioè vincere. Certo, gli infortuni e le squalifiche possono complicargli la vita. Ma il turnover è indispensabile per vincere lo scudetto e cercare di arrivare in fondo in Europa League. E poi questa Juve ha un’altra forza, oltre alla bravura e all’esperienza del suo tecnico. E della società. Conte ha creato un gruppo vincente e ben consolidato anche dal punto di vista psicologico. Un gruppo che ha una grande consapevolezza. Che sa di valere e di poter arrivare bene al traguardo. E’ tanto, non è certo un dettaglio. E’ l’atteggiamento giusto di chi cerca sempre di migliorarsi. Di chi vuole andare avanti con decisione. Come mi regolavo io con il turnover? Dosavo le forze a seconda delle difficoltà, degli impegni, dei giocatori a disposizione, ragionando di volta in volta. Ho sempre seguito una regola, che è anche una regola vincente: prima di tutto raggiungo l’obiettivo primario o più vicino, poi posso anche far riposare qualcuno. Perché prima di tutto conta portare a casa il risultato, subito. L’importante è non tralasciare mai nulla. E puntare sempre al massimo. Ribadisco: Conte sta facendo molto bene, sta gestendo il gruppo al meglio. E nel calcio non hai la certezza di vincere solo perché schieri i migliori. Né ha senso morire di fame in una partita soltanto perché pensi di fare un’abbuffata in quella dopo. Un’abbuffata che poi magari manco arriva”.

Marco Orrù