Juventus » Juventus news » Le parole di Conte dopo Napoli-Juventus

Le parole di Conte dopo Napoli-Juventus

Antonio Conte (getty images)

Antonio Conte (getty images)

SERIE A NAPOLI JUVENTUS CONTE / NAPOLI – Ecco le parole di Antonio Conte dopo la gara ai microfoni di Sky Sport: “Non è stato un buon primo tempo, in personalità e carattere. Siamo in un momento di grande emergenza e giocano sempre gli stessi e ogni tanto paghi dazio. Ricordiamoci che davanti avevamo un Napoli che aveva speso per vincere, non per guardare. Se spendi 100 milioni forse non vuoi solo partecipare. Fatturato? Ce lo puoi avere anche superiore, bisogna vedere quanto investi sulla squadra. La Juve ha speso venti milioni. Il Napoli quest’estate ha speso piu’ di noi in tre anni. Noi siamo rientrati dei soldi con le cessioni di Matri, Giaccherini e Marrone. Benitez dovrebbe un attimo rivedere la situazione, siccome spesso parla dei conti. Spero un giorno di poterli spendere io 100 milioni e poi mi chiederete la Champions. A no! Me la chiedete già così! (ride ndr) Sono tre anni che abbiamo fatto le cose tra virgolette al risparmi, non mi sembra sia arrivato Messi. Sono arrivati ottimi giocatori, ma conta anche l’organizzazione. Abbiamo sempre risposto sul campo. Abbiamo vinto 2 Scudetti negli scorsi anni, speriamo di farlo anche quest’anno. I fatti parlano di un Napoli che ha speso 100 milioni rispetto ai nostri 23 ed è fuori da Champions ed Europa League a 17 punti da noi. L’assenza di Tevez? Non dimentichiamo che Vucinic è stato fermo per due mesi e mezzo, Giovinco è anche lui così e così anche Quagliarella ha avuto problemi. Davanti abbiamo avuto emergenza. E’ inevitabile che qualcuno possa essere stanco. Llorente sta giocando sempre, Osvaldo quando è chiamato in causa fa benissimo la sua parte. Carlos è un giocatore importante, di personalità quando le partite diventano calde. Oggi chi ha giocato ha fatto bene. Detto questo se Tevez rientra siamo contenti. Primo tempo? Loro sono stati bravi a tenerci bassi, noi siamo stati però poco aggressivi per contestare i loro attacchi. Ci sta quando giochi ogni tre giorni di pagare dazio”.