Juventus » esclusive » Atalanta, Colantuono: ”Juve, voglio metterti in difficoltà. Bonaventura…”

Atalanta, Colantuono: ”Juve, voglio metterti in difficoltà. Bonaventura…”

Stefano Colantuono (getty images)

Stefano Colantuono (getty images)

 

DICHIARAZIONI JUVENTUS COLANTUONO – Stefano Colantuono, tecnico dell’Atalanta, intervistato da Tuttosport, parla del match di domani tra il club neroazzurro e la Juventus, che potrebbe consegnare lo scudetto ai bianconeri. Ecco le sue parole: ”Voglio mettere in difficoltà i bianconeri, questo è sicuro, ma solo nelle vesti di allenatore di un’Atalanta che vuole chiudere al meglio una stagione fantastica. La Juve e’ una squadra ferita dall’eliminazione in Europa e vogliosa di riscatto. Per noi sarebbe stato più facile incrociare i bianconeri dopo un loro successo sul Benfica. Detto che li avrei voluti in finale anche per il bene del calcio italiano. Una buona dose di sfortuna la colpa dell’eliminazione. Ragazzi, se guardiamo alle due partite la Juve ha subìto poco. In casa non ha costruito mille occasioni, ma senza rischiare nulla ha avuto due tre palle-gol importanti. Doveva finire 1-0: risultato che avrebbe qualificato i bianconeri. Capisco Conte a fine partita, ma comprendo anche il punto di vista di Jorge Jesus, il tentativo costante di perdere tempo. Nella circostanza ha sbagliato l’arbitro Clattenburg, spettava a lui far riprendere il gioco con più velocità. La stagione è servita alla società per capire cosa serve, dove intervenire per migliorare la rosa. Baselli e Bonaventura? Baselli merita la chance nella Juve oppure in un altro club che lotta per lo scudetto. Un anno ancora nell’Atalanta lo completerebbe, poi vedrete che diventerà pure un punto fermo della Nazionale. Bonaventura  è già maturo per confrontarsi con una grande piazza”.