Juventus » Juventus news » Primo piano, cosa cambia nel mercato bianconero senza le comproprietà?

Primo piano, cosa cambia nel mercato bianconero senza le comproprietà?

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

 

PRIMO PIANO JUVENTUS COMPROPRIETA’ – Nella giornata di ieri è arrivata la notizia che saranno abolite in Italia le comproprietà, il sistema che permetteva alla società di prelevare giocatori a metà per poi eventualmente averli interamente nella stagione successiva. Era un modo per ammortizzare i costi e spalmarli nel corso degli anni. La Juventus è una delle società che ha sfruttato di più questo meccanismo. Basti pensare agli acquisti di Isla e Asamoah con l’Udinese, o alla valorizzazione di Giovinco, per due stagioni a metà col Parma. Non solo, perchè il club bianconero negli ultimissimi anni ha anche messo le mani su alcuni gioiellini come Berardi, Zaza e Gabbiadini, tra gli altri, prendendone la metà e lasciandoli ai loro club d’appartenenza. Ora questo non si potrà fare. Al massimo il giocatore potrà essere comprato interamente e poi lasciato in prestito. Con costi maggiori però. Per la prossima stagione si potranno rinnovare ancora per un anno tali compartecipazioni che sono già in vigore, ma non se ne potranno aprire delle altre. A questo punto la Juventus dovrà trovare un metodo alternativo per accaparrarsi i giovani migliori e mantenerli a metà con altri club.

Marco Orrù