Juventus » Juventus news » News, Buffon: “La lucidità fa grande onore a Conte”

News, Buffon: “La lucidità fa grande onore a Conte”

Gigi Buffon (getty images)

Gigi Buffon (getty images)

NEWS CONTE BUFFON / MASSA CARRARA – Gianluigi Buffon ha parlato ai microfoni di Sky durante la trasmissione Speciale Calciomercato condotta da Alessandro Bonan. Ecco le parole al microfono di Alessandro Alciato: “Perdiamo l’emblema principale della rinascita di questi tre anni. Questo lo sanno tutti. Ascoltando le sue parole si capisce che con molta onestà anche lui ha deposto le armi. Non sentiva più la situazione ideale per dare il massimo e più del massimo come ha fatto in questi anni. La lucidità gli fa grande onore. Perchè non c’è stato nessuno scontro, ma una presa di posizione molto raziocinante“. Poi durante la trasmissione continua: “Devo dire la verità. Il Mister quando metteva la casacca da allenatore è rimasto il solito, onorando il posto da allenatore, con la stessa voglia di vincere. Questo ti fa capire chi è Antonio Conte e il tipo di professionalità che l’accompagna. Avevamo letto di qualche screzio, cosa che capita in tutte le società. Cosa che poi si ricompongono, come è successo a maggio. Adesso penso che le motivazioni siano altre e siano dentro di sé. Se il Mister ha fatto bene o meno ce lo saprà dire lui poi. La Juve a oggi ha dimostrato di essere cresciuta come squadra, come società. Ha un grande staff dirigenziale. Questa deve essere per noi giocatori una certezza e un punto di partenza. Abbiamo perso un personaggio unico che incarna l’animo dello spirito juventino. Però c’è una squadra con dei valori, un presidente unico e dei dirigenti di primo livello. Sarà dura, ma abbiamo le carte in regola per fare bene. Adesso, per me che sono in vacanza, è prematuro fare il toto-allenatore. Se uno guarda la carriera di Allegri o di Mancini o di altri sono carriere di allenatori di prima fascia e primo ordine, che hanno gestito grandi giocatori e hanno vinto“. Buffon torna sulla nazionale: “Il mio discorso è stato ampio, non era per toccare un singolo. E’ un discorso che ho visto dopo qualche giorno il Mister ha dato l’interpretazione giusta e qualcuno ci ha lavorato in maniera profonda sul motivo del grave del nostro calcio. Non si deve fare il tutto contro tutti per forza o colpevolizzare qualcuno perchè fa audience. Non ho mai attaccato un compagno e non lo faccio di certo ora dopo una eliminazione dai Mondiali. Faceva comodo pensare che fosse tutto su Balotelli“. Conte in Nazionale, ecco cosa ne pensa Buffon: “Conte è un allenatore che starebbe bene in tutti gli spogliatoi del mondo. E’ un professionista che si fa apprezzare per i modi di allenare e la sua grande voglia di vincere e ciò che riesce a trasmettere. Ho sentito la sua intervista e sulla nazionale mi è sembrato dubbioso. Mi sembrava una persona che dopo una scelta dolorosa avesse bisogno del tempo da prendersi per sé stesso”.