Juventus » Juventus news » News, Trapattoni: ”Capisco Conte, ora tutti uniti con Allegri”

News, Trapattoni: ”Capisco Conte, ora tutti uniti con Allegri”

Giovanni Trapattoni - Getty Images

Giovanni Trapattoni – Getty Images

 

NEWS TRAPATTONI CONTE JUVENTUS – Giovanni Trapattoni, interpellato da Tuttosport, commenta il momento in casa Juventus, dopo la rivoluzione dell’addio improvviso di Conte. Ecco le sue parole: ”Non me l’aspettavo. Però capisco Antonio, anche a me è capitato spesso, dopo aver conquistato alcuni successi negli anni con la stessa squadra, di volermi misurare su altri campi. Hai abituato bene pubblico e giocatori, ma a volte capita che loro abbiano bisogno di un’altra guida, di altre motivazioni. Io sono stato dieci anni alla Juventus, potevo rimanere ancora e lo stesso Boniperti voleva che restassi. Ma la Juve ha una struttura talmente solida che andrà avanti senza problemi. Quando persi ad Atene, tutti volevano la mia testa. Agnelli mi difese e poi tornammo a vincere. Così è accaduto con Antonio, il rapporto con i vertici è rimasto intatto. Allegri? Ho allenato Max per pochi mesi a Cagliari. Ha fatto le sue esperienze, ha buona personalità, è in grado di gestire giocatori di livello internazionale. L’abilità del tecnico sta nel sapere alternare bastone e carota. Io ho sempre seguito metodi paternalistici alla ”Rocco”, anche se a volte la sfuriata è necessaria. Come vede la Juve quest’anno? La Juve è forte. Non è un problema di qualità del gruppo, a me è capitato di non poter acquistare giocatori per eccessivi costi, ma ho vinto ugualmente. Conta solo l’intelligenza di un club che non butta via i soldi. E la Juve proseguirà nella sua politica vincente. Perché nel mercato odierno, se hai bisogno di una carota, non puoi rischiare di pagare tutto il frutteto…”.