Juventus » Juventus news » News, Allegri: ”Partire bene è importante. Marchisio vice Pirlo”

News, Allegri: ”Partire bene è importante. Marchisio vice Pirlo”

Massimiliano Allegri (getty images)

Massimiliano Allegri (getty images)

 

ALLEGRI CHIEVO JUVENTUS – Conferenza stampa pre-partita per il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri. Queste alcune delle sue parole, prese da Sportmediaset. Si comincia col parlare della lotta scudetto: ”Juventus e Roma sono le favorite? Anche l’Inter è una squadra molto solida e lotterà con Juve e Roma. L’eliminazione dalla Champions League non abbassa il valore del Napoli. Po ci sono anche la Fiorentina e il Milan stesso che viene da un anno complicato. In questi ultimi giorni di mercato Galliani si inventerà qualcosa e i rossoneri se la giocheranno per i primi tre posti. Infine la Lazio che ha lavorato bene sul mercato”.

Si parla poi di mercato: ”Parliamo dei giocatori che ho a disposizione. Giocatori in uscita non ce ne sono e ora parlare di mercato non ha senso. Dopo la partita parlerò con la società e vedremo se ci sarà bisogno di nuovi arrivi”.

Poi l’argomento si sposta sui gironi di Champions League: ”Non un girone sicuramente facile, passare il girone è il primo obiettivo della stagione. Il girone è più equilibrato di quello che sembra. Il Malmoe è più avanti di noi nella condizione, l’Atletico Madrid si mantiene sui livelli dello scorso anno e l’Olympiacos è sempre pericoloso”.

Ecco alla partita col Chievo: ”Difesa a tre o a quattro? Devo valutare perché il Chievo ha diverse soluzioni offensive. Sostituto di Pirlo? Domani sarà Marchisio davanti alla difesa, poi vedremo partita per partita. Siamo in 19 più tre portieri, quindi 22. Llorente e Giovinco hanno lavorato a parte questa mattina: sono stati convocati, ma partiranno in panchina. Padoin ha lavorato con il gruppo. Purtroppo Pirlo ha subito questo infortunio al Trofeo Tim e lo abbiamo perso per un po’ di tempo. E’ una partita difficile, ma siamo pronti. E’ la prima partita di campionato e il Chievo ha cambiato molti giocatori. Sono comunque sereno perché la squadra ha lavorato bene”.