Juventus » Juventus news » LIVE 02/09/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

LIVE 02/09/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

LIVE JUVENTUS – Segui la giornata della Juventus in diretta live, tutti gli aggiornamenti dal mondo bianconero –

Andrea Agnelli (getty images)

Ore 23.30 – JUVENTUS TRUSSARDI La Juventus F.C ha sfoggiato a Verona la nuova divisa Trussardi, la casa di moda con la quale la società rimarrà legata per altri due anni. Ecco quanto postato in merito sul proprio sito ufficiale dal club bianconero che pubblica anche una foto con Bonucci e Marrone che sfilano nel pre-partita di Chievo-Juventus: “Sabato, allo stadio Bentegodi di Verona, la Vecchia Signora del calcio italiano ha fatto il suo primo ingresso in campo del nuovo campionato presentandosi ai suoi tifosi in tutta la sua eleganza.  I Campioni d’Italia hanno effettuato la consueta pitch inspection sfoggiando un distinto completo gessato blu scuro: si tratta della nuova divisa formale Trussardi, che per altre due stagioni ha rinnovato la partnership con Juventus Football Club all’insegna dell’eccellenza italiana. Il marchio del Levriero disegnerà le divise che i calciatori indosseranno in questa e nella prossima stagione calcistica, abiti che rispecchiano i codici stilistici di “effortless elegance” e tradizione sartoriale caratteristici del prestigioso brand“.

Fernando Llorente (getty images)

Ore  23.10 – JUVENTUS TORRES LLORENTE Il neo attaccante del Milan, Fernando Torres, nella conferenza stampa di presentazione ha risposto in merito al confronto con il connazionale, il bianconero Llorente. Ecco le sue parole riportate su Sportmediaset.it: “Fernando è un grande amico, ha fatto una grande stagione. Lotteremo per confrontarci ma speriamo che quest’anno il calciatore migliore sia io“.

Gigi Buffon (getty images)

Ore 22.55 – ITALIA BUFFON CONTE Il portiere della Juventus e della Nazionale, Gigi Buffon, che ha ricevuto il Premio Nereo Rocco a Firenze, ha parlato di Conte e dell’amichevole per la Pace a cui ha presenziato ieri sera all’Olimpico di Roma. Ecco le sue parole riportate su Tuttosport.com: “Il mister è un perfezionista, un allenatore e un uomo che crede nella disciplina e nelle regole, in un momento storico come questo credo fosse l’unico che in tempi brevi poteva avere la forza di risollevarci. Lo vedo come lo vedevamo alla Juve: idee molto chiare, trasmette concetti senza possibilità di essere frainteso. Credo che noi giocatori abbiamo bisogno di questo tipo di guida – ha concluso – lo vedo veramente bene, sereno, energico al punto giusto. Partita della Pace? Coi nostri comportamenti potremmo aiutare a smuovere un po’ di più le coscienze. È stata una presenza per una chiamata più nobile ancora e più importante essere strumento di pace in un momento delicato di equilibrio mondiale, con tante zone nei quali le uccisioni sono all’ordine del giorno. È chiaro che è una convocazione che non si poteva rifiutare, era doveroso presenziare”.

Aurelio De Laurentiis (getty images)

Ore 22.35 – NAPOLI DE LAURENTIIS Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss ha rassicurato i tifosi sulla possibilità per i partenopei di vincere lo Scudetto. Ecco le sue parole riportate su Gazzetta.it: “Parlerà il campo, i bilanci si fanno alla fine. Non esiste una formula matematica per vincere, secondo la quale ci riesce chi spende di più. Benitez ha voluto questi acquisti prendendo atto di dover rispettare il fair play finanziario. Per me la squadra è più forte dello scorso anno, visto che recuperiamo alcuni elementi, come Zuniga, che sono stati a lungo infortunati. Serve positività ed equilibrio da parte dell’ambiente, non bisogna fare drammi ogni qualvolta non si vince. Tifosi, fidatevi. In fondo sono 5 anni consecutivi che andiamo in Europa. Non ci si deve e non ci si può lamentare, è una stagione delicata che sarà piena di insidie ma potrebbe rivelarsi ricca di soddisfazioni. Prima o poi lo Scudetto arriverà”.

Andrea Pirlo (getty images)

22.00 – JUVENTUS TARDELLI L’ex bianconero, Marco Tardelli, intervenuto ai microfoni della Rai espresso un suo parere sulle prospettive della Juventus di Allegri alla luce di quanto fatto vedere nel match d’esordio contro il Chievo. Ecco le sue parole riportate su Calciomercato.com: “La Juve e la Roma hanno gestito molto bene le loro partite dominandole. Con Pirlo credo rivedremo in pieno la Juventus di Conte“.

Arturo Vidal (getty images)

Ore 21.50 – JUVENTUS CHIRICO Il giornalista di Telelombardia e noto tifoso bianconero, Marcello Chirico, attraverso la su pagina di facebook ha espresso un suo parere sul mercato della Juve. Ecco il suo post: “Ok, non è arrivato Sanchez e manco Cuadrado. Non s’è realizzato il “sogno” (ma sarebbe meglio chiamarla la colossale “bufala”) Falcao e non è stato preso nemmeno uno tra Nastasic e Luizao. Niente Podolsky, niente Cerci e neanche Chicharito. Per qualcuno è un mercato deludente e al di sotto della sufficienza, ma io non sono d’accordo. Con quei 5 che sono arrivati -secondo me, tutti buonissimi giocatori (vi ricordate cosa vi dissi a maggio di Coman?) – la rosa si è rafforzata,e ,al mio personale giudizio, è più forte di quella della scorsa stagione. Magari poi il campo dirà che la Maggica Roma e il travolgente Milan d’Inzaghi sono migliori di noi e in Champions faremo un’altra figura barbina, però al momento non cambio idea: siamo più forti di prima. E penso positivo.  Soprattutto perché sui nostri big abbiamo tenuto duro, alla faccia di quanti non lo ritenevano possibile. Di chi, fino all’altroieri, si ostinava a dare Vidal per partente, direzione Manchester. Perchè il bilancio di qua e il bilancio di là,…ma imparassero a leggerli, i bilanci, e se non ne sono capaci abbiano almeno l’umiltà di farseli spiegare da chi lo sa fare. Quando Marotta e Allegri andavano ripetendo fino alla noia “Vidal lo vogliamo tenere” almeno alla centesima ripetizione, avrebbero pure potuto sforzarsi di crederci, no? Invece il solito scribacchino di turno continuava ad interpretare a modo suo le dichiarazioni di dirigenti e giocatore, ostinandosi a definire quelle parole come una”strategia” (si,come quella per Falcao…ma per favore!). Per non parlare poi di quelli che a Vinovo sentivano le voci e poi twittavano le loro allucinazioni estive, aggiungendo altra ansia a quanti già stavano vivendo con apprensione la questione. A tutti i supposti esperti di mercato,ai “beneinformati”, a quelli che “la Juve non può fare mercato senza vendere un big, perchè non ha i soldi” e a tutti quegli altri convinti da mesi che Vidal “e’ già stato venduto” ed ha pure già salutato tutti, a tutti costoro dico…cambiate informatori,perché quelli che avete valgono una cicca. #‎arturovidalceloabbiamonoi“.

Alvaro Morata (getty images)

Ore 21.30 – JUVENTUS MELLI Il noto giornalista di radio Radio lo Sport, Franco Melli, ha parlato del duello tra Juventus e Roma, mostrandosi scettico sulla crescita dei giallorossi di Garcia: “Se nella Juve ci sono giocatori che sono fuori al momento che potrebbero migliorarla (Pirlo, Morata, Barzagli, Chiellini ndr) la Roma è sostanzialmente questa. Non vedo dai giallorossi ampi margini di miglioramento. Poi Totti mi sembra meno forte di quello del filotto di 10 vittorie all’inizio dello scorso campionato prima di farsi male“.

Kingsley Coman (getty images)

Ore 21.10 – JUVENTUS LISTA CHAMPIONS ALLEGRI Nella giornata di oggi la Juventus F.C. ha pubblicato attraverso il proprio sito ufficiale la lista Uefa per la Champions 2014-2015 stilata dal tecnico Allegri. Non sorprende la presenza di Coman, che dopo i numeri che ha fatto cedere contro il Chievo sembra ormai lanciato verso una imminente esplosione, mentre è da rimarcare quella del giovane Mattiello, che evidentemente ha ben impressionato Allegri nel corso delle amichevoli estive. Ecco la lista dei giocatori in ordine alfabetico:

22 Asamoah
15 Barzagli
19 Bonucci
1  Buffon
4 Caceres
3 Chiellini
11 Coman
33 Evra
12 Giovinco
26 Lichtsteiner
14 Llorente
8 Marchisio
39 Marrone
38 Mattiello
9 Morata
5 Ogbonna
20 Padoin
7 Pepe
37 Pereyra
21 Pirlo
6 Pogba
2 Romulo
34 Rubinho
30 Storari
10 Tevez
23 Vidal

19,00 – TAVECCHIO – Carlo Tavecchio, Presidente della Figc, ha parlato di Scirea come riportato da TuttoJuve: “Stiamo entrando in clima partita, ci attende l’amichevole con l’Olanda giovedi’ a Bari e poi la prima gara di qualificazione agli Europei 2016 in Norvegia: ma prima di affrontare questi due impegni il mio pensiero va a Gaetano Scirea, del quale domani ricorre il venticinquesimo anniversario della scomparsa. Con Scirea l’Italia ha perso prematuramente un grande campione e un grande uomo, un simbolo per le sue qualita’ morali e per le sue indiscusse doti tecniche. Per rilanciare il calcio italiano abbiamo bisogno di non dimenticare le nostre radici piu’ profonde: a 25 anni da quel tragico incidente in Polonia, vogliamo essere vicini alla moglie Mariella e al figlio Riccardo“.

18,50 – ZAZA – Simone Zaza ha parlato in conferenza stampa da Coverciano: “E’ una bellissima soddisfazione, una nuova esperienza. E’ un punto di partenza. Vorrei affermarmi. L’impatto con Conte è stato molto positivo“.

16,45 – CALCIOMERCATO NILMAR – E’ vero che il mercato è chiuso, ma i giocatori svincolati sono ancora acquistabili. E’ per questo che le italiane, e anche la Juventus, stanno valutando il brasiliano Nilmar che negli ultimi anni in Qatar ha fatto perdere un pò le sue tracce ma che fino a un paio di stagioni fa al Villarreal era un talento importante.

Giorgio Chiellini (getty images)

16,10 – DAL CAMPO CHIELLINI – Giorgio Chiellini ha accusato un’infiammazione al polpaccio, ma resterà nel gruppo della Nazionale. Lo staff spera di recuperarlo per la sfida che vale le qualificazioni all’Europeo con la Norvegia. Salterà l’Olanda. Nessun problema per la Juventus, visto che in campionato deve ancora scontare una giornata di squalifica.

Paolo De Ceglie (getty images)

15,00 – PARMA DE CEGLIE – Paolo De Ceglie è da ieri un nuovo giocatore del Parma. Così come l’anno scorso, quando si era accasato al Genoa da gennaio in poi, lascia il bianconero per andare a giocare altrove. A Calciomercato.com ha svelato le sue sensazioni: ”Sono felice di approdare a Parma. Sapevo della trattativa da alcuni giorni e non vedevo l’ora di firmare. Il motivo di tanta soddisfazione è dato innanzitutto dal fatto che a Parma ritrovo il direttore Pietro Leonardi che ho conosciuto alla Juve ai tempi del settore giovanile. Mi ha sempre stimato anche per questo non ho avuto dubbi a dire si. Di Parma e del Parma mi hanno parlato in termini entusiastici i miei ex compagni Juve a cominciare da Palladino. Credo sia la piazza ideale per rilanciarmi dopo due anni non molto fortunati”.

Sebastian Giovinco (getty images)

14,45 – CALCIOMERCATO GIOVINCO – Sebastian Giovinco rimarrà alla Juventus nonostante le richieste pervenutegli negli ultimi giorni di mercato. La Formica Atomica ha deciso di rimanere alla Juventus, come conferma il suo agente Andrea D’Amico. Ecco le sue parole: ”Sebastian ha ascoltato i vari interessamenti, ma la sua volonta’ era quella di rimanere alla Juventus, quindi non e’ mai realmente partita nessuna trattativa”. E speriamo che anche dopo la convocazione con la Nazionale torni il Giovinco ammirato solo a sprazzi in bianconero.

Fernando Muslera (getty images)

14,22 – MUSLERA JUVENTUS – Il portiere del Galatasaray e della Nazionale uruguaiana Fernando Muslera, ex Lazio, esprime il suo desiderio legato alla Juventus. Queste le sue parole: ”Il mio sogno resta quello di difendere i pali della porta della Juventus. Il problema è che Buffon para ancora come un ragazzino e quindi la vedo dura realizzare questo mio desiderio”.

Urbano Cairo (getty images)

14,15 – CAIRO TORINO AMAURI – Urbano Cairo questa mattina ha parlato in conferenza stampa tra le altre cose di Amauri, ex Juventus, ora approdato al Torino. I tifosi granata non sono molto contenti dell’acquisto di un ex bianconero, ma Cairo prova a tranquillizzarli: ”E’ un giocatore che si adatta molto bene alle caratteristiche richieste dal nostro mister. Nelle ultime due stagioni ha segnato 10 gol all’anno. Ha molta voglia di mettersi a disposizione e sono convinto che potrà fare bene con la maglia granata. Anche su Immobile c’era scetticismo all’inizio. Amauri si é lasciato anche male con la Juve. Può diventare un idolo qui”.

Adrien Rabiot (getty images)

14,00 – CALCIOMERCATO RABIOT ROMA JUVENTUS – Adrien Rabiot, talentino del Psg, alla fine è rimasto in Francia, nel club parigino. La Roma, che sembrava aver messo le mani su di lui, alla fine non è riuscita ad affondare il colpo. A questo punto rientra in gioco anche la Juventus per gennaio, o più probabilmente per la prossima stagione, visto che il ragazzo rimane col contratto in scadenza alla fine di quest’annata. E’ già duello quindi fra bianconeri e giallorossi per il Campioncino del Psg.

Massimiliano Allegri (getty images)

13,30 – JUVENTUS DAL CAMPO – La Juventus riprenderà quest’oggi gli allenamenti a Vinovo senza i 12 Nazionali impegnati in giro per il Mondo. La squadra si allenerà a ranghi ridotti fino alla prossima settimana. La buona notizia per Max Allegri è che anche Andrea Barzagli e Alvaro Morata si aggregheranno al gruppo per disputare gli allenamenti insieme ai compagni. Lo spagnolo dovrebbe essere a disposizione contro l’Udinese, mentre Barzagli provberà ad essere pronto per la prima in Champions League.

Amauri (getty images)

13,00 – NEWS AMAURI JUVENTUS TORINO – Amauri da ieri è un nuovo giocatore del Torino. Ritorna sotto la Mole, ma stavolta dall’altra parte, la sponda granata. Nella sua prima intervista a Tuttosport da giocatore del Toro lancia la sfida alla Juventus. Ecco le sue parole: ”Avevo voglia di vivere una nuova avventura e mettermi in gioco. Il Toro è la squadra che mi ha cercato per primo e non vedo l’ora di iniziare. Arrivo in granata con grande entusiasmo e poi a me sono sempre piaciute le sfide. Cercherò di aiutare il Torino a continuare la striscia di risultati positivi. Cosa ricordo dell’esperienza alla Juve terminata in maniera burrascosa?Quello è il passato, io vivo il presente. Quel rapporto si è concluso male ma, ora sono del Toro e penso soltanto al Toro. Una piazza che mi piace anche per il suo pubblico caldo e io sono un giocatore a cui piace lottare sempre. Pensare che ora giocherò in granata è un’opportunità che mi affascina tantissimo. E’ dal 2002 che il Toro non segna nel derby? Sarebbe bellissimo fare un gol alla Juve. Bello per i tifosi e anche per me. Speriamo che mi capiti l’occasione giusta. Per me quella sfida avrà un sapore ancora più speciale. Mi auguro di regalare questa gioia ai tifosi del Toro. Che coppia d’attacco con Quagliarella? Lo conosco, abbiamo giocato insieme proprio nella Juve. Fabio può fare gol in ogni momento, si muove molto e insieme possiamo rappresentare un buon mix”.

Sebastian Giovinco (getty images)

12,20 – CALCIOMERCATO GIOVINCO JUVENTUS – Sebastian Giovinco ha saltato il primo match della Juventus contro il Chievo a causa di un influenza che l’ha debilitato tutta la scorsa settimana. Ma nonostante questo ha ricevuto la chiamata di Antonio Conte per la Nazionale. E ieri, nell’ultimo giorno di mercato, ha rifiutato ben 4 proposte per rimanere alla Juventus. La Formica Atomica ha detto no a Parma, Lazio, Torino e Monaco che avevano fatto alcuni sondaggi. Il suo obiettivo è quello di riprendersi la Juventus, ripartendo proprio dalla convocazione in Nazionale.

Massimiliano Allegri (getty images)

11,55 –  NEWS ALLEGRI JUVENTUS – Anche Massimiliano Allegri sarà presente domani e dopodomani al Forum organizzato dall’Uefa a Nyon con i più importanti allenatori d’Europa. Dall’Italia parteciperanno, insieme all’allenatore bianconero, anche Filippo Inzaghi e Rafa Benitez. L’incontro annuale della confederazione continentale permetterà ai più noti tecnici europei di scambiare idee sui principali temi riguardanti le competizioni per club. Al termine della riunione, presieduta da Alex Ferguson, ambasciatore dell’Uefa per gli allenatori, i 18 tecnici presenti effettueranno proposte che verranno trasmesse agli organi decisionali dell’Uefa.

Oltre a Filippo Inzaghi (Milan), Massimiliano Allegri (Juventus), Rafael Benitez (Napoli) e Carlo Ancelotti (Real Madrid), l’Uefa ha invitato Josè Mourinho (Chelsea), Josep Guardiola (Bayern Monaco), Arsene Wenger (Arsenal), Luis Enrique (Barcellona), Juergen Klopp (Borussia Dortmund), Roger Schmidt (Bayer Leverkusen), Manuel Pellegrini (Manchester City), Michel (Olimpiacos), Laurent Blanc (Paris Saint-Germain), Jens Keller (Schalke 04), Andre Villas-Boas (Zenit San Pietroburgo), Jorge Jesus (Benfica), Unai Emery (Siviglia) e Nuno Espirito Santo (Valencia)

Andriy Shevchenko (getty images)

11,30 – NEWS SHEVCHENKO JUVENTUS – L’ex attaccante del Milan Andriy Shevchenko ha parlato a La Gazzetta dello Sport tra le altre cose anche di Juventus e del nuovo tecnico Massimiliano Allegri. Queste le sue parole iniziando da un discorso sul calcio italiano in generale: ”Il calcio italiano ha perso qualità perché non ha più le risorse per comprare i campioni nel loro momento di splendore. Però è inutile perdersi in discussioni filosofiche: è un problema di soldi, di investimenti. Alla fine si riduce tutto a questo: Milan, Inter o anche Juve non possono competere con i ricchi del calcio. Quando sono arrivato io era diverso”.

Si parla poi delle speranze italiane in Champions League: ”L’Italia non ha scampo? Non ho detto questo. Credo che Real, Chelsea, Barcellona, Bayern, Psg, in generale i club inglesi, tedeschi e spagnoli siano favoriti, ma la Juve ha la classe che serve per sfidarli e la Roma ha entusiasmo”.

Ecco poi le parole su Allegri alla Juve: ”Conte ha portato la Juve a un livello più alto dopo tanti guai, ma ora la storia è finita e ne comincia un’altra. Ho visto lavorare Allegri e mi piace molto. Credo abbia le spalle larghe e possa sopportare tutta questa pressione. Anzi, non credo la senta neppure: se fosse oppresso, non avrebbe neppure accettato il lavoro. Allegri ha vinto uno scudetto, ne ha perso un altro un po’ così, ha le carte in regola per guidare un altro grande club dopo il Milan”.

Antonio Conte (getty images)

11,15 – ITALIA CONTE QUAGLIARELLA – Dopo aver convocato il bianconero Ogbonna al posto dell’infortunato Paletta, Antonio Conte avrebbe convocato un altro suo uomo in bianconero, ovvero Fabio Quagliarella, ora passato al Torino, che sostituisce l’altro ex attaccante della Juventus Pablo Osvaldo, ora all’Inter. Sorprende e non poco la convocazione del ‘Quaglia’ visto che nella seconda parte della scorsa stagione, proprio Conte l’aveva accantonato dopo la partita in Coppa Italia contro la Roma.