Juventus » Juventus news » LIVE 12/09/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

LIVE 12/09/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

 

LIVE JUVENTUS – Segui la giornata della Juventus in diretta live, tutti gli aggiornamenti dal mondo bianconero

Laurent Blanc (getty images)

22.00 – CALCIOMERCATO JUVENTUS RABIOT PSG BLANC Malgrado le rassicurazioni del Ds del Psg, Olivier Letang, su un futuro di Rabiot  a Parigi, il tecnico Laurent Blanc si è mostrato al quanto perplesso sulla situazione che gravita intorno al gioiello di casa, che si rischia di  perdere a parametro zero, con la Juventus che potrebbe riguadagnare posizioni sulla Roma, che per ora sembrerebbe ancora in vantaggio. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate nella conferenza stampa della vigilia di Rennes-Psg e riportate su Calciomercato.it: “Rabiot un piccolo problema? Macché, si tratta di un grande pasticcio“.

Juventus (getty images)

21.30 – JUVENTUS AGNELLI CONTE Ecco le parole rilasciate da Andrea Agnelli e riportate da Tuttosport.com a margine dell’inaugurazione dello Juventus Club DOC MotoGP: “Obiettivi della Juventus? Lo sport è spietato, il nostro obiettivo è continuare a vincere. Addio di Conte? Mi ha fatto piacere vedere Antonio sulla panchina della nazionale, è un allenatore di qualità. Quello che c’era da dire sul fatto che ci siamo lasciati a metà luglio è già stato detto e non c’è nulla da aggiungere. Conte ha avuto la possibilità di andare a guidare l’Italia, è stato cercato per questo ruolo e mi fa ancora un grandissimo piacere. L’ho sentito subito dopo la nomina per fargli un grandissimo in bocca al lupo perché lo merita. E un in bocca al lupo lo merita anche Andrea Pirlo che veste la maglia azzurra ed ha avuto la possibilità di alzare una Coppa del Mondo a Berlino, il sogno di ogni calciatore. A Conte e alla squadra italiana non posso augurare tutta la fortuna possibile a partire dagli europei 2016. Nazionale? In campo con la nazionale comanda Conte, di questo ho pochi dubbi. La parte tecnica della squadra Lotito non la guarda nemmeno con la mano sinistra. La sua presenza con la squadra credo sia più interessante per i giornalisti come cronaca che non come attività. Claudio Lotito è un consigliere federale che si è speso molto in fase di campagna elettorale per il presidente Tavecchio, hanno ottenuto la presidenza federale e hanno un progetto di sviluppo del calcio italiano. L’auspicio è che portino avanti quel lavoro lì anche perché il calcio italiano ha un grande bisogno di riforma. Il lavoro che deve svolgere Lotito è difficile. Addio di Montezemolo? Da parte mia credo che vada fatto un profondo ringraziamento al lavoro che ha fatto Montezemolo nei 40 anni nei quali ha collaborato con la Ferrari anche come direttore sportivo, poi da Presidente  firmando dei successi incredibili. Le attività degli ultimi anni sono note. Passiamo dal mondiale del 2008 di Raikkonen alla discesa di questi anni. L’anagrafe poi vale per tutti. Quando si inizia un processo di rinnovamento che deve riguardare il medio e lungo periodo è giusto che si questo passi attraverso nuove persone. Vale anche per la Ferrari non essere nostalgici ma guardare al futuro in maniera costruttiva con delle leadership che verranno presentate strada facendo. Poi spero che la Ferrari e la Juventus vincano assieme magari già l’anno prossimo, da una parte il mondiale e dall’altra la Champions League. Chi lavora nello sport non può porsi l’ambizione della vittoria. Lo sport su questo punto di vista è spietato sia nel campo di calcio che in pista. Quando il pilota chiude la visiera o il giocatore allaccia gli scarpini l’unico obiettivo che viene in mente è quello di vincere“.

Andrea Agnelli (getty images)

21.15 – NEWS JUVENTUS CLUB MOTOGP E’ stato presentato a Misano, nel circuito intitolato a Simoncelli, lo Juventus Club DOC Moto GP. Ecco quanto riportato sul sito ufficiale del club bianconero, Juventus.com: “A farsi promotore dell’iniziativa Maurizio Arrivabene, consigliere di amministratore della Juventus, e un campionissimo come Loris Capirossi che dopo aver trascorso più di vent’anni a mietere successi in sella alla moto, ora è responsabile della sicurezza del Motomondiale e apprezzato commentatore televisivo. La costante, tra la sua precedente carriera e quella attuale è la fede bianconera che ora Loris testimonierà nel Circus, in veste di Presidente del Club: “Essendo nato in Romagna, terra juventina, il mio tifo arriva da lontano – ha esordito Capirossi durante la conferenza stampa di presentazione – In questi anni sono stato diverse volte allo Stadium e oggi sono davvero molto emozionato. Essere Presidente è una cosa fantastica!”. Dall’emozione di Capirossi alla soddisfazione di Andrea Agnelli: “Da tempo stiamo sviluppando sforzi per internazionalizzare il nostro marchio, portandolo anche al di fuori del suo contesto naturale, lo stadio, come testimoniano l’apertura del J Cafe a Tokio o la tournée di quest’estate, che ha toccato paesi come l’Australia, lontani dal grande calcio. Oggi siamo orgogliosi di vedere il nostro logo, il primo di una squadra, abbinato a quello della MotoGP. Sono certo che da questa sinergia nascerà una storia affascinante”. “Onorato e orgoglioso” si è detto anche Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, la società che detiene i diritti del Motomondiale: “Per noi è un sogno essere al fianco di un club importante come la Juventus”. Un sogno da vivere a tutto gas!”.

Massimiliano Allegri (getty images)

21.00 – DAL CAMPO JUVENTUS-UDINESE CONVOCATI –  Sono usciti in sera i nomi dei convocati per la prima allo Juventus Stadium, contro l’Udinese di Stramaccioni. Tevez, Barzagli e Morata, come ampiamente previsto, fanno parte della lista, che comprende anche il giovane ex Primavera, Federico Mattiello. Ecco i 22 convocati di Allegri con le relative numerazioni:

1  Buffon
2 Romulo
4 Caceres
5 Ogbonna
6 Pogba
7 Pepe
8 Marchisio
9 Morata
10 Tevez
11 Coman
12 Giovinco
14 Llorente
15 Barzagli
19 Bonucci
20 Padoin
22 Asamoah
26 Lichtsteiner
30 Storari
33 Evra
34 Rubinho
37 Pereyra
38 Mattiello

18.50 CALCIOMERCATO KEITA – L’avvocato di Keita, Angelo Cascella, ha parlato all’Efe ecco quanto riportato da Lalaziosiamonoi: “Keita è molto deluso e arrabbiato perché si sente spagnolo e non capisce questi ritardi amministrativi Keita è molto rammaricato e frustrato per non poter difendere i colori della sua nazione, anche a livello giovanile, pur essendo diventato un calciatore di livello internazionale. Liverpool e Juventus sono arrivate ad offrire 20 milioni di euro per Keita l’estate scorsa, ma la Lazio ha sempre rispedito al mittente le proposte“.

17.25 NEWS PIRLO / MISANO – Andrea Pirlo era presente oggi a Misano per la Moto Gp dove è stato inaugurato un Fans Club della Juventus con Loris Capirossi presidente. Il calciatore ha parlato ai microfoni di Sky Sport 24: “L’infortunio sta andando bene, la settimana prossima farò degli esami e vedremo se potrò ricominciare a calciare il pallone. Sarà una stagione importante come le altre. Abbiamo iniziato bene la prima giornata. Da domani inizia un ciclo di partite importanti.

17.00 DAL CAMPO BARZAGLI CONVOCATO – Manca ancora poco alla lista dei convocati. Andrea Barzagli potrebbe essere la lieta novella con la possibile convocazione. Il difensore era stato operato a fine Mondiale per un problema al tendine che si portava dietro da tempo.

Andrea Agnelli (getty images)

15,00 – SUPERCOPPA ITALIANA DOHA – La Supercoppa Italiana è ancora senza sede. Sembrava l’avesse spuntata Milano, San Siro, ma ancora non c’è nulla di ufficiale. E le indiscrezioni aumentano. La Gazzetta dello Sport afferma che è spuntata nelle ultime ore l’ipotesi Doha, in Qatar, che offrirebbe 2.5 milioni e spese pagate ad entrambe le squadre, Juventus e Napoli. Entro lunedì bisognerà dare una risposta, con la Juve che sembra favorevole, ma col Napoli che preferirebbe rimanere in Italia. Si giocherà il prossimo 23 dicembre.

Carlos Tevez con la maglia dell'Argentina (getty images)

14,40 – TEVEZ NAZIONALE – Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, Carlitos Tevez sarebbe vicinissimo al ritorno in Nazionale. Col nuovo corso argentino e col cambio del Ct, l’attaccante della Juventus verrà nuovamente preso in considerazione dal tecnico Martino. E’ per questo che l’Apache sta scalpitando e vuole giocare più match possibili in vista di una possibile nuova chiamata dall’albiceleste già il prossimo mese.

Kingsley Coman (getty images)

14,30 – CALCIOMERCATO COMAN – Interessante retroscena di mercato svelato da Tuttosport nell’edizione odierna. Il tecnico dell’Arsenal Arsene Wenger, sempre attento ai giovani, ha cercato di strappare Kingsley Coman alla Juventus negli ultimissimi giorni di mercato. Il francese avrebbe offerto circa 5 milioni alla Juventus per avere il giovane connazionale, ma la dirigenza bianconera ha stoppato sul nascere qualsiasi possibile trattativa, visto che il ragazzo farà parte in pianta stabile della prima squadra.

Simone Scuffet (getty images)

14,15 – SCUFFET JUVENTUS – Simone Scuffet salterà il confronto con Gigi Buffon domani nel match tra Juventus e Udinese a causa di un infortunio, anche se probabilmente non sarebbe partito titolare. Queste le sue parole a Udinese Channel riprese da Tmw: ”La Juventus? Abbiamo fatto un ottimo inizio di campionato, speriamo di poter continuare su questa linea. Ho visto bene i miei compagni in settimana , con la Juve sarà difficile ma cercheremo di fare bene”.

Antonio Conte (getty images)

14,00 – CONTE ITALIA – Ricomincia il giro dei ritiri del Ct dell’Italia Antonio Conte. Questa mattina l’ex allenatore della Juventus era in quello del Torino al centro Sisport dove ha seguito da vicino l’allenamento della squadra granata guidata da Giampiero Ventura. Presenti gli azzurri Darmian, Quagliarella e Padelli. Ad accogliere il Ct e fare gli onori di casa, oltre al tecnico, il direttore generale Comi e il direttore sportivo Petrachi. E’ attesa a breve anche la sua visita alla Juventus, dove aver già incontrato mezza Serie A nei rispettivi centri di allenamento.

Adrien Rabiot (getty images)

13,40 – CALCIOMERCATO RABIOT – Juventus e Roma duellano sia sul campo che sul mercato, soprattutto sul fronte Rabiot. Il centrocampista del Psg non rinnoverà col suo club e andrà via. Da capire se a fine stagione a parametro zero, oppure già a gennaio in cambio di un indennizzo per il club parigino. E qui sta la differenza sulle due strategie. La Juve punta all’accordo col ragazzo a parametro zero, mentre i giallorossi vogliono trattare col Psg per gennaio. Sulla carta sono favoriti i capitolini, ma la Juve potrebbe giocarsi la carta Lichtsteiner a gennaio, anche lui in scadenza. Questioni di strategie…

Massimiliano Allegri (getty images)

13,15 – ALLEGRI JUVENTUS – Conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Udinese per il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri. Il livornese si è molto arrabbiato per le insinuazioni sugli infortuni che hanno colpito alcuni calciatori bianconeri, soprattutto ricordando il suo passato al Milan. Allegri ha specificato: ”Si è costruito un castello che non ha senso. In mezzo a questi infortunati ci sono 2-3 giocatori che da qualche mese hanno dei problemi – riporta Sportmediaset -. Come Barzagli e Vidal, mentre Chiellini nelle prime giornate era squalificato e adesso è rientrato in gruppo. Barzagli domani potrebbe venire in panchina, Morata rientrerà, Pirlo è sulla via del rientro e settimana prossima proverà a a calciare. I tempi di recupero potrebbero accorciarsi. L’allarme Tevez è rientrato. L’unico quindi è Marrone. Morata è convocabile ma non ha i 90 minuti nelle gambe. Ci aspettiamo molto, adesso sta discretamente bene. Oltre a essere veloce ha grandi qualità tecniche. Chiellini oggi si è allenato con la squadra perché è pronto per giocare. Mancano ancora 4 giorni a martedì e avrà il tempo di recuperare ancora meglio. Coman invece è un ragazzo giovane, non diamogli troppe responsabilità. Avrà spazio per giocare, quando hai giocatori di qualità è più facile gestirli e gestire le loro forze durante la stagione”.

Due parole anche sull’Udinese: ”E’ una squadra difficile, hanno Di Natale, Thereau, Kone. E’ una buona struttura di squadra che Stramaccioni ha ereditato da Guidolin. Giochiamo per la prima volta in casa, dobbiamo iniziare bene questo ciclo di partite tra campionato e Champions”.

Max Allegri (getty images)

12,50 – PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS UDINESE – La Juventus debutterà domani allo Juventus Stadium per quanto riguarda la nuova stagione. Non pochi problemi di formazione per il tecnico Max Allegri che dovrà rinunciare a Barzagli, Morata, Pirlo, Vidal, Marrone e Chiellini. Recuperato Tevez che però dovrebbe andare in panchina. Nell’Udinese infortunio dell’ultim’ora, Domizzi.

Queste le probabili formazioni del match:

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Ogbonna; Lichtsteiner, Pogba, Marchisio, Pereyra, Asamoah; Llorente, Coman (Tevez). A disp.: Storari, Rubinho, Evra, Mattiello, Romulo, Pepe, Padoin, Giovinco, Tevez (Coman). All.:Allegri
Squalificati: Chiellini (1)
Indisponibili: Barzagli, Morata, Pirlo, Vidal, Marrone

Udinese (3-5-2): Karnekis; Heurtaux, Danilo, Bubnjic; Widmer, Guilherme, Allan, Badu, Piris; Muriel, Di Natale. A disp.: Meret, Brkic, Belmonte, Coda, Riera, Jadson, Kone, B.Fernandes, Hallberg, Zapata, Thereau. All.: Stramaccioni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: G. Silva, Pasquale, Scuffet, Domizzi

Giorgio Squinzi (getty images)

12,30 – SQUINZI ZAZA – Dopo l’esplosione di Simone Zaza con la maglia dell’Italia, si è sparsa la voce che la Juventus avrebbe prenotato l’attaccante del Sassuolo già per gennaio, senza aspettare la prossima estate. Puntuale però è arrivata la risposta del proprietario del club neroverde. Ecco le sue parole: ”Zaza alla Juventus? Se la società bianconera lo vuole, a gennaio tira fuori i soldi e lo ricompra. Per il momento mi auguro che domenica faccia due pallini all’Inter”. Ricordiamo che il club bianconero ha un diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro del giocatore a fine stagione.

Andrea Stramaccioni (getty images)

12,05 – STRAMACCIONI UDINESE – Conferenza stampa alla vigilia del match contro la Juventus per il tecnico dell’Udinese Andrea Stramaccioni. L’ex tecnico dell’Inter torna su quel famoso Juve-Inter di due anni fa, ma nella sfida di domani la sua squadra giocherà prudente. Ecco le sue parole, riprese dal sito ufficiale del club friulano: ”La prima giornata ha dimostrato una Juventus solida che ha giocato a buoni ritmi e ha vinto su un campo difficile. A me sembra sempre la stessa Juventus, con il sistema di gioco consueto che ha dato continuità ai calciatori che già hanno vinto tanto. Ha avuto una ottima intensità nonostante le assenze, chiunque vorrà insidiarla dovrà dare tutto sul campo. Juve-Inter 1-3? E’ sicuramente stata una partita unica, bellissima, giocata a viso aperto da due grandi squadre. Eravamo prima e seconda in classifica e ricordo con piacere quella gara. Ma adesso fa parte del passato e Juventus-Udinese non deve essere influenzata da quel ricordo. Ho ben chiara la differenza di valori che andrà in campo domani, sarà una partita diversa. Dobbiamo essere consapevoli del valore della Juventus con la voglia assoluta di metterli in difficoltà. Abbiamo rispetto dell’avversario e di un campo che è un valore aggiunto che solo chi non ha visitato non conosce. Ho visto tante partite della Juventus per prepararla al meglio, sia in passato sia adesso. Spesso si ha la sensazione che se la Juventus fa gol la partita è finita. Con umiltà dico che andremo a difenderci, ma la nostra mentalità sarà quella di provare a fargli male ogni volta che sbaglieranno qualcosa. Ma sarebbe ingenuo dire che andremo a giocare alla pari, la mia analisi è umile ma orgogliosa”.

Carlos Tevez (getty images)

11,50 – TEVEZ JUVENTUS – In casa Juventus c’è attesa per capire se Carlos Tevez giocherà il match contro l’Udinese di domani. Nonostante le rassicurazioni del giocatore sui social network, il fastidio muscolare c’è. Se dipendesse dallo stesso ex Manchester City lui giocherebbe dall’inizio sia domani che nel match di Champions contro il Malmo. Ma secondo quanto riporta La Repubblica, mister Allegri potrebbe risparmiarlo contro i friulani per poi averlo a posto fisicamente contro gli svedesi. Anche per evitare ricadute. In avanti contro l’Udinese ci dovrebbero essere Llorente-Coman.

Simone Zaza (getty images)

11,30 – ZAZA JUVENTUS – Simone Zaza è sulla bocca di tutti dopo la straordinaria doppia prestazione con la maglia dell’Italia contro Olanda e Norvegia. Il Corriere della Sera l’ha intervistato e gli ha parlato anche di Juventus. Queste le sue parole: ”Se contro la Juve mi trovo davanti Morata? Io sto bene dove sto: il mio obiettivo è far bene col Sassuolo e guadagnarmi la fiducia di tutti. Se è vero che né io né Berardi smaniamo dalla voglia di andare subito alla Juve? Abbiamo parlato insieme e volevamo restare a Sassuolo. Io devo dimostrare ancora tanto. E restare qui mi può fare solo bene”.