Juventus » Juventus news » News, Chirico: “Cinque vittorie e ancora zero reti subite”

News, Chirico: “Cinque vittorie e ancora zero reti subite”

Massimiliano Allegri - Getty Images

Massimiliano Allegri – Getty Images

NEWS JUVENTUS CHIRICO / TORINO – Il giornalista di Telombardia e noto tifoso bianconero, Marcello Chirico,  tramite la sua pagina di facebook ha commentato la netta vittoria della Juventus a Bergamo contro l’Atalanta: “E sono 5. Cinque vittorie consecutive e ancora zero reti subite, con l’ex allenatore tartaruga (quello che non vinceva mai nelle prime giornate di campionato). Si vince, non si incassano gol e si gioca pure bene. C’è meno foga, meno irruenza e più ragionamento, direi quasi più stile. Una manovra elegante e corale, con gioco a 2 tocchi, molto rapido, che porta la squadra a presentarsi in area avversaria con più uomini, e se non centra la porta uno c’è sempre un altro pronto a provarci. Tutto molto, molto bello. Al di là del risultato rotondo, non è stata una partita semplice, perché l’Atalanta è partita subito forte e – soprattutto – ci ha affrontati a viso aperto, spavalda, senza timorii reverenziali. Si è giocato a calcio, senza troppi tatticismi.Finora è la squadra che ci ha impegnati di più di tutte quelle incontrate, Milan compreso. Inzaghi dovrebbe prendere a modello Colantuono anziché Rocco. Ancora una volta molto bene il reparto arretrato, con un Ogbonna ritrovato e in gran spolvero. Ma soprattutto lui, SuperGigi, il pensionato incapace di parare rigori: Denis lo ha ipnotizzato lui, costringendolo a calciare il peggior penalty della sua carriera. I grandi portieri si vedono in questi momenti, quando sei chiamato in tutta una partita ad una parata difficile, e la fai. Eppoi qualcuno millanta di avere in casa il miglior portiere d’Europa… Noi abbiamo Buffon, gli altri no. Quanto al rigore, Chiellini in quell’azione si è preso un bel rischio alzando quella gamba e, a velocità normale, ha indotto l’arbitro a fischiargli il fallo. Vero, Molina ha accentuato la caduta,ma Chiello gli ha servito su un vassoio d’argento l’opportunità di tuffarsi. Eppoi, sapete cosa vi dico? Meglio che ce l’abbiano dato sto rigore contro, altrimenti chi li voleva sentire oggi… Sulle corsie laterali mi sono piaciuti entrambi, sia Licht che Evra (come fa i cross e i traversoni lui, non li fa nessuno), bene Marchisio in mezzo al campo, bene Pogba ma sempre troppo lezioso, non al meglio Vidal, che si è arrabbiato per la sostituzione e subito è scoppiato il caso: qualcuno si dimentica di quando, al Mondiale, Sanpauli lo sostituiva (stesse scene). Arturo è fatto così, vorrebbe giocare sempre. Llorente ancora una volta è uscito a secco, pur andando vicinissimo alla segnatura, però il primo gol nasce proprio da un suo assist al bacio per Licht. Eppoi c’è Carlitos: per lui non ci sono più parole. Infaticabile, indomabile, uomo-ovunque, gran cecchino. Carlitos è Carlitos, un super top-player, alla faccia di chi si ostina ancora a non ritenerlo tale, solo perché non ce l’ha nella sua squadra, altrimenti… Infine Morata: gli sono bastati 25 minuti per fare pure lui gol e firmare una buona prestazione. Chiedo a quelli che si piccano di capire di calcio: abbiamo preso un bidone? O forse, n’ é valsa la pena tirare fuori 20 milioni per portarselo a casa?