Juventus » Juventus news » News, Chirico: “Non abbiamo disputato una gran partita”

News, Chirico: “Non abbiamo disputato una gran partita”

Massimiliano Allegri (getty images)

Massimiliano Allegri (getty images)

NEWS JUVENTUS CHIRICO / TORINO – Il giornalista di Telombardia e noto tifoso bianconero, Marcello Chirico, attraverso la sua pagina di facebook ha espresso il suo parere sullo sfortunato pareggio della Juventus a Sassuolo: “Nessun dramma, per carità. Ma 2 punti li abbiamo persi per strada, contro l’ultima in classifica. La quale avrà pure giocato un’ottima gara, intasando gli spazi e limitando la nostra pericolosità, però noi non abbiamo disputato affatto una gran partita.  O meglio: nel 1° tempo , dopo un avvio un po’ lento, appena abbiamo iniziato a carburare è arrivato il pareggio e creato occasioni a raffica. Nella ripresa, pur gestendo noi la partita, abbiamo prodotto poco. Dei 17 tiri effettuati, pochi hanno centrato lo specchio della porta o impegnato seriamente Consigli. In sintesi, maluccio. Con parecchi giocatori non al massimo della condizione. Ci capitava di fare partite così anche nelle annate precedenti, all’indomani dello stop delle nazionali. Recuperare in 2/3 giorni non è mai semplice, soprattutto quando devi privarti in un colpo solo di così tanti componenti della rosa. Difesa un po’ incerta all’inizio, tant’è vero che è capitolata nella prima azione tambureggiante del Sassuolo, poi però l’abbiamo resettata e pericoli seri non ne abbiamo più corsi (unico brivido, la punizione di Berardi finita fuori di poco). Pirlo troppo lento, ha perso un mucchio di palloni ed è stato e scarsamente incisivo: quando scrivevo che avrebbe dovuto mollare il colpo con la Nazionale, non lo dicevo a vanvera. Si spreme troppo per la sua età. Lichtsteiner ha limitato la sua propulsione sul fianco destro causa forse un serbatoio non del tutto pieno, Evra praticamente inoperoso a sinistra. Bene Pereyra, ma in zona-tiro non è di certo letale come Vidal. Pogba il migliore di tutti, nonostante i 180 minuti con la Francia: lasciasse nello spogliatoio la leziosità, forse nel primo tempo avrebbe pure raddoppiato dopo quel suo fantastico slalom iniziato a centrocampo. Tevez si è dannato l’anima, ma stavolta spiragli ne ha trovati pochi nell’area sassuolese e senza un suo gol la Juve stavolta non è riuscita a vincere. Llorente ha dato una mano,ma ad un attaccante si chiede di aiutare facendo pure gol ogni tanto, e lui la porta la vede sempre meno. Allegri ha provato a vincerla, mettendo prima Coman e poi Giovinco, cambi fatti però con un po’ di ritardo, perché se Nando (riferito da lui) soffriva per un colpo alla schiena preso nel 1° tempo, l’assetto lì davanti lo si sarebbe potuto modificare subito a inizio ripresa, e non al 70′. Ribadisco: nessun dramma, il cammino non è assolutamente pregiudicato per un pari alla 7° giornata che consente ugualmente di restare primi.. Non riuscire però a vincere in casa di chi ne ha presi 7 dall’Inter ed era all’ultimo gradino della classifica, dà fastidio. Tanto quanto l’aver ridato morale a quegli altri”.