Juventus » Juventus news » LIVE 25/10/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

LIVE 25/10/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

 

LIVE JUVENTUS – Segui la giornata della Juventus in diretta live, tutti gli aggiornamenti dal mondo bianconero:

Giuseppe Iachini (getty images)

14,40 – IACHINI PALERMO JUVENTUS – Conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Palermo per il tecnico dei rosanero Giuseppe Iachini. Ecco le sue parole: ”Alla squadra ho raccomandato soprattutto una cosa: di non essere passivi. I bianconeri hanno una grande formazione e possono vincere di nuovo il campionato, ma noi dobbiamo mantenere atteggiamento e organizzazione di gioco perche’ altrimenti avremmo gia’ perso in partenza. E’ inutile negarlo, loro hanno tante soluzioni: gioco centrale, inserimenti dalle fasce, capacita’ di segnare con colpi di testa, tiri da fuori. Dovremo stare attenti, quindi, nella fase difensiva ma questo non significa che rinunceremo a giocare. Non temiamo solo Tevez, lui e’ un giocatore fondamentale ma la Juve ne ha tanti. Quindi bisogna stare attenti su tutti i fronti, essere perfetti”.

Maurizio Zamparini (getty images)

14,10 – ZAMPARINI PALERMO – Il Presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha concesso un’intervista a Tuttosport dove ha parlato di vari temi legati a Juventus-Palermo, svelando anche un particolare retroscena di mercato. Queste alcune delle sue dichiarazioni: ”Saranno incavolati e per noi sarà peggio. Però a Torino possiamo vantare una discreta tradizione. Non dimentico il gol di Mchedlize. Ho seguito la partita di Champions dei bianconeri, l’Olympiacos ha vinto puntando sul ritmo. Ad Allegri per costruire il suo gioco serve un po’ di tempo, ve lo dico io che di solito ho poca pazienza. Agnelli è un imprenditore, non credo metta becco nelle questione tecniche. E’ un bravo organizzatore. Con lui e Marotta i rapporti sono ottimi, del resto Beppe ha lavorato con me ai tempi del Venezia. Come allora ha tantissimi pregi. Ci lega un’amicizia fraterna, ma è un pelo più presuntuoso. Non è colpa sua, è la conseguenza del potere della Juve. Qualche operazione di mercato in vista con la Juve? No, anche perchè Marotta è bravo a spendere poco, come ha dimostrato con Pogba. Belotti è il nostro Tevez e Dybala è un Montella con più tecnica. Me li tengo stretti. In futuro cederò Dybala anche per più dei 42 milioni incassati per Pastore. A lui sono legatissimo, primo di cederlo al Psg, è stato vicino alla Juve. E qualche mese fa, quando il tecnico dei parigini ottusamente lo impiegava poco, mi ha detto che poteva tornare in Italia proprio con i bianconeri. La lotta scudetto? La Roma è più forte tecnicamente, ma la Juve può contare su una mentalità vincente unica. Allegri vincerà il titolo con tre punti di vantaggio. Tevez o Morata? Tevez è fenomenale e Morata sta dimostrando ottime qualità. Ma il più forte è Vidal. Il cileno è come una buona grappa e Allegri non lo ha ancora avuto al top”.

Andrea Pirlo (getty images)

13,40 – CALCIOMERCATO PIRLO – Il non brillante avvio di stagione di Andrea Pirlo, prima l’infortunio poi le prestazioni scadenti, alimentano ancora tante voci sul suo futuro. Il portale ‘Calciomercato.com’ afferma che il regista bianconero starebbe nuovamente pensando agli Stati Uniti come meta per chiudere la sua straordinaria carriera, nonostante un rinnovo con la Juve fino al 2016. Il feeling con Allegri non è come quello con Conte, che l’aveva convinto a rimanere ancora in bianconero e le cose a fine stagione potrebbero cambiare. I Los Angeles Galaxy sono molto interessati e a breve potrebbero anche fare un’offerta concreta.

Vincenzo Montella (getty images)

13,15 – MONTELLA JUVENTUS – Vincenzo Montella ha concesso un’intervista a La Gazzetta dello Sport dove ha parlato di vari argomenti, iniziando dalle difficoltà delle italiane in Champions League, dando ragione a Fabio Capello. Queste le sue parole: ”Inutile nascondere la verità: ci sono delle realtà molto più avanti di noi. Squadre che hanno tanti campioni e alle spalle società ricchissime. Ha ragione Capello: il nostro campionato non ci allena agli impegni europei. All’estero si gioca a doppia velocità. Juve e Roma si dovranno accontentare dello scudetto? Sarà un bel testa a testa allo sprint. Perché la Juve può centrare il quarto titolo? Ogni estate riesce a resettare il passato. E Pogba è il prototipo del calciatore del futuro”.

Montella poi parla della moviola in campo: ”Non mi convince. Prendete l’ultimo Juve-Roma, il rigore per i bianconeri per il fallo di mano a Maicon. Per stabilire se il brasiliano era dentro o fuori l’area di rigore hanno impiegato quasi un’ora. Che facciamo fermiamo le partite? La soluzione giusta può essere mettere il quarto uomo davanti alla tv per evitare gli errori clamorosi”.

Walter Mazzarri (getty images)

13,00 – MAZZARRI INTER – A rispondere alle parole di Andrea Agnelli di ieri sull’Inter è intervenuto anche il tecnico dei neroazzurri Walter Mazzarri nella conferenza stampa alla vigilia del match contro il Cesena. Queste le sue parole: ”L’Inter merita rispetto e va rispettata. Per il resto ci ha pensato la società a rispondere”. Nonostante i problemi della sua squadra, l’allenatore livornese ha avuto modo di rispondere anche a questa polemica tra Juve e Inter.

Massimiliano Allegri (getty images)

12,40 – ALLEGRI JUVENTUS – Questa mattina il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Palermo. L’allenatore livornese è apparso stizzito per le troppe critiche ricevute dalla sua squadra dopo la sconfitta contro l’Olympiacos. Allegri attacca: ”Abbiamo sbagliato il primo tempo ad Atene, ma 45 minuti giocati male non possono giustificare tutte le critiche che sono arrivate in questi giorni. Critiche troppo feroci – riporta Sportmediaset -. Attaccati ingiustamente! Stiamo facendo bene in campionato, sono primi. I gol presi nelle ultime partite mi fanno girare le scatole. Creiamo 9 palle gol a partita e dobbiamo migliorare nella fase realizzativa. Dovremmo segnare di più. Direi che la condizione fisica è abbastanza buona per entrambi, è normale che stiamo cercando di andare a migliorare alcune soluzioni tattiche, soprattutto tecniche, quindi magari a volte, soprattutto dopo che ho perso per diversi giorni 16 giocatori per le nazionali, fortunatamente, perchè significa che ho ottimi giocatori, ci metti più tempo a riprendere il filo conduttore. Però credo che la squadra sia stata attaccata ingiustamente. La squadra, in fin dei conti, sta facendo ottimi risultati in campionato”.

Una battuta inevitabile sul rinnovo di Pogba: ”La Juve ha fatto una grande mossa. Paul deve fare l’ultimo step per diventare un giocatore straordinario e ne ho parlato con lui. Ha tanto talento e quindi è avvantaggiato”.

Serie A (Getty images)

12,20 – SERIE A PROBABILI FORMAZIONI – Ecco le probabili formazioni della settima giornata del campionato di Serie A:

SABATO 25 OTTOBRE

EMPOLI-CAGLIARI ORE 15

Empoli (4-3-1-2): Bassi; Laurini, Tonelli, Rugani, Mario Rui; Vecino, Valdifiori, Croce; Verdi; Maccarone, Pucciarelli. A disp.: Sepe, Pugliesi, Barba, Hysaj, Bianchetti, Moro, Signorelli, Laxalt, Zielinski, Mchedlidze, Tavano, Aguirre. All.: Sarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Shekiladze, Perticone, Guarente

Cagliari (4-3-3): Cragno; Balzano, Rossettini, Capuano, Avelar; Dessena, Crisetig, Ekdal; Ibarbo, Sau, Cossu. A disp.: Colombi, Pisano, Benedetti, Murru, Capello, Donsah, Joao Pedro, Caio Rangel, Longo, Farias. All.: Zeman
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Conti, Eriksson, Ceppitelli

PARMA-SASSUOLO ORE 18

Parma (3-5-2): Mirante; Mendes, Felipe, Lucarelli; Rispoli, Acquah, Lodi, Mauri, De Ceglie; Cassano, Belfodil. A disp.: Cordaz, Iacobucci, Santacroce, Ristovski, Sarr, Vieira, Gobbi, Costa, Mariga, Galloppa, Ghezzal, Coda. All.: Donadoni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Biabiany, Paletta, Coric, Cassani, Palladino, Pozzi, Jorquera

Sassuolo (3-4-3): Consigli; Antei, Terranova, Acerbi; Vrsaljko, Magnanelli, Missiroli, Peluso; Berardi, Zaza, Sansone. A disp.: Pomini, Polito, Gazzola, Bianco, Longhi, Chibsah, Biondini, Brighi, Taider, Floccari, Pavoletti. All.: Di Francesco
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Pegolo, Cannavaro, Manfredini, Ariaudo, Floro Flores

SAMPDORIA-ROMA ORE 20,45

Sampdoria (4-3-3): Romero; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Soriano, Palombo, Obiang; Gabbiadini, Okaka, Eder. A disp.: Da Costa, Massolo, Fornasier, Gastaldello, Duncan, Marchionni, Mesbah, Sansone, Bergessio, Rizzo, Fedato, Wszolek. All.: Mihajlovic
Squalificati: Cacciatore (1)
Indisponibili: Krsticic, Viviano, De Vitis

Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Astori, Yanga-Mbiwa, Holebas; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Ljajic, Totti, Destro. A disp.: Skorupski, Lobont, Cole, Calabresi, Emanuelson, Somma, Paredes, Uçan, Sanabria, Florenzi, Gervinho, Iturbe. All.: Garcia
Squalificati: Manolas (1)
Indisponibili: Balzaretti, Strootman, Maicon, Borriello, Keita, Castan

DOMENICA 26 OTTOBRE 

CHIEVO-GENOA ORE 15

Chievo (4-4-2): Bardi; Frey, Dainelli, Zukanovic, Biraghi; Hetemaj, Radovanovic, Cofie, Schelotto; Paloschi, Maxi Lopez. A disp.: Bizzarri, Seculin, Gamberini, Cesar, Sardo, Bellomo, Edimar, Mangani, Lazarevic, Pellissier, Birsa, Meggiorini. All.: Maran
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Izco, Botta

Genoa (3-4-3): Perin; Roncaglia, Burdisso, Marchese; Antonini, Edenilson, Bertolacci, Antonelli; Perotti, Matri, Iago. A disp.: Lamanna, Sommariva, De Maio, Izzo, Rosi, Mussis, Greco, Lestienne, Pinilla. All.: Gasperini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Fetfatzidis, Sturaro, Kucka, Rincon

UDINESE-ATALANTA ORE 15

Udinese (4-4-2): Karnezis; Widmer, Heurtaux, Domizzi, Piris; Pinzi, Guilherme, Allan, Kone; Thereau, Di Natale. A disp.: Brkic, Scuffet, Belmonte, Danilo, Bubnjic, Pasquale, Badu, Hallberg, Fernandes, Gabriel Silva, Geijo, Muriel. All.: Stramaccioni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Riera, Wague

Atalanta (4-3-3): Sportiello; Zappacosta, Benalouane, Biava, Dramè; Baselli, Cigarini, Carmona; Moralez, Boakye, D’Alessandro. A disp.: Avramov, Stendardo, Cherubin, Del Grosso, Scaloni, Raimondi, Spinazzola, Migliaccio, Bellini, Molina, Bianchi, Denis. All.: Colantuono
Squalificati: nessuno
Indisponibili:
Rosseti, Estigarribia, Gomez

CESENA-INTER ORE 18

Cesena (4-3-3): Leali; Capelli, Lucchini, Volta, Renzetti; Cascione, De Feudis, Giorgi; Brienza, Marilungo, Rodriguez. A disp.: Agliardi, Bressan, Perico, Krajnc, Magnusson, Mazzotta, Carbonero, Zé Eduardo, Garritano, Succi, Djuric, Hugo Almeida. All.: Bisoli
Squalificati: Coppola (1)
Indisponibili: Cazzola, Tabanelli, Pulzetti

Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Mbaye, Hernanes, Medel, Kovacic, Dodò; Palacio, Icardi. A disp.: Carrizo, Berni, Andreolli, Donkor, Campagnaro, Guarin, Khrin, Kuzmanovic, M’Vila, Obi, Bonazzoli. All.: Mazzarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: D’Ambrosio, Nagatomo, Jonathan, Osvaldo

LAZIO-TORINO ORE 18

Lazio (4-3-3): Marchetti; Cavanda, Cana, De Vrij, Radu; Parolo, Biglia, Lulic; Candreva, Djordjevic, Felipe Anderson. A disp.: Berisha, Strakosha, Konko, Ciani, Pereirinha, Gonzalez, Ederson, Braafheid, Novaretti, Onazi, Ledesma, Klose. All.: Pioli
Squalificati: Cana
Indisponibili: Gentiletti, Basta, Keita, Mauri

Torino (3-5-2): Gillet; Bovo, Glik, Moretti; Peres, Benassi, Vives, Sanchez Mino, Darmian; Quagliarella, Amauri. A disp.: Padelli, Castellazzi, Maksimovic, Jansson, Silva, Molinaro, Nocerino, Perez, Farnerud, Barreto, Martinez. All.: Ventura
Squalificati: El Kaddouri (1)
Indisponibili: Basha, Gazzi, Larrondo

NAPOLI-VERONA ORE 18

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Zuniga; Inler, Lopez; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain. A disp.: Andujar, Colombo, Mesto, Henrique, Ghoulam, Jorginho, Radosevic, De Guzman, Michu, Mertens, Zapata. All.: Benitez
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Gargano, Britos

Verona (4-3-3): Rafael; Martic, Moras, Marques, Agostini; Ionita, Tachtsidis, Hallfredsson; Nico Lopez, Toni, Gomez. A disp.: Benussi, Gollini, Rodriguez Gu., Gonzalez Ale., Campanharo, Valoti, Sorensen, Brivio, Nenè, Saviola, N.Lopez. All.: Mandorlini
Squalificati: Marquez (1)
Indisponibili: Christodoulopoulos, Obbadi, Sala

MILAN-FIORENTINA ORE 20,45

Milan (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Alex, Rami, De Sciglio; Poli, De Jong, Muntari; Honda, Torres, El Shaarawy. A disp.: Abbiati, Agazzi, Zapata, Bonera, Van Ginkel, Essien, Menez, Armero, Bonaventura, Saponara, Niang, Pazzini. All.: Inzaghi
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Montolivo

Fiorentina (4-3-1-2): Neto; Tomovic, Savic, G. Rodriguez, Alonso; Kurtic, Aquilani, Borja Valero; Mati Fernandez; Cuadrado, Babacar. A disp.: Tatarusanu, Basanta, Hegazi, Pasqual, Richards, Badelj, Vargas, Kurtic, Marin, Ilicic, Bernardeschi, Joaquin. All.: Montella
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Rossi, Gomez, Pizarro

Fonte: Sportmediaset

Juventus (getty images)

12,00 – JUVENTUS PALERMO PROBABILI FORMAZIONI – La Juventus si rituffa nel campionato con la sfida al Palermo domani pomeriggio allo Juventus Stadium. Rispetto ad Atene dovrebbe osservare un turno di riposo Pirlo, mentre Evra è finito ko e salterà anche il match col Genoa di mercoledì. In attacco, al fianco di Tevez, dovrebbe giocare Morata e non Llorente. Squalificato Padoin, espulso dalla panchina contro il Sassuolo. Nei siciliani il tandem Vazquez-Dybala davanti.

Ecco le probabili formazioni del match:

Juventus (3-5-2): Buffon; Ogbonna, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Marchisio, Pogba, Asamoah; Tevez, Morata. A disp.: Storari, Rubinho, Mattiello, Pirlo, Pereyra, Marrone, Coman, Giovinco, Llorente. All.: Allegri
Squalificati: Padoin (1)
Indisponibili: Romulo, Barzagli, Caceres, Pepe, Evra

Palermo (3-5-2): Sorrentino; Munoz, Gonzalez, Andelkovic; Pisano, Bolzoni, Rigoni, Barreto, Feddal; Vazquez, Dybala. A disp.: Ujkani, Terzi, Bamba, Emerson, Morganella, Chochev, Maresca, Ngoyi, Lazaar, Joao Silva, Makienok, Belotti. All.: Iachini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: nessuno

Andrea Agnelli (getty images)

11,30 – AGNELLI THOHIR – Riscoppia la polemica Juventus-Inter, una rivalità che va avanti da tanti anni, nonostante i neroazzurri non lottano più per lo scudetto da qualche tempo. Nella giornata di ieri il Presidente Andrea Agnelli, nel salutare il Presidente dimissionario Massimo Moratti, gli ha dedicato un pensiero lanciandogli anche una piccola frecciata. Questo era quello che aveva detto il numero 1 bianconero: ”Credo che la sua uscita sia un fatto tecnico, d’altronde certe divergenze erano già emerse da tempo. A Moratti va riconosciuto un grande amore per l’Inter, talmente forte da avergli fatto accettare una cosa un po’ folle, come lo scudetto che non ha vinto”. Si riparla dunque del famoso ‘scudetto di cartone’ che i neroazzurri sfoggiano con tanto piacere.

In serata è poi arrivata la risposta dell’Inter e del Presidente Thohir, tramite un comunicato ufficiale apparso sul sito del club: ”F.C. Internazionale prende atto dell’ennesimo tentativo del Presidente Agnelli di mistificare i fatti e di cambiare il corso della storia. Purtroppo per lui e per tutto il calcio italiano il 2006 é stato un anno disastroso, in cui lo scudetto é stato assegnato legittimamente all’Inter dalla FIGC, e la Juventus é stata retrocessa in serie B insieme alla sua reputazione. Questi sono i fatti. Che non permetteremo a nessuno di alterare né di dimenticare”.