Juventus » diretta live » Pagelle » Post-Partita, Juventus-Palermo, le pagelle del match

Post-Partita, Juventus-Palermo, le pagelle del match

Vidal (getty images)

Vidal (getty images)

SERIE A JUVENTUS-PALERMO PAGELLE / TORINO – Ecco le pagelle del match:

Buffon 6  Partita di ordinaria amministrazione per il numero uno bianconero. Rischia qualcosa nel primo tempo su una deviazione di Ogbonna su tiro di Vasquez, e nella seconda frazione a causa di una sua maldestra uscita area.

Ogbonna 6 Parte malino sulla destra dove non riesce a trovare le misure a Dybala e compagni. Allegri lo sposta al centro e inizia un’altra partita, preciso e puntuale nelle chiusure, fa valere fisico ed esperienza.

Bonucci 6 Partita tranquilla per Bonucci che fa bene anche quando viene spostato sulla destra per dar inizio alle azioni d’attacco bianconere visto il pressing alto del Palermo nella parte centrale del campo.

Chiellini 6,5 E’ fisicamente il più forte difensore della Juventus, non sbaglia nulla, sempre pratico ed efficace nelle sue chiusure, risulta il migliore di oggi nella retroguardia bianconera.

Pereyra 5,5  Un passo indietro per l’argentino che viene schierato da Allegri sulla destra al posto di Lichtsteiner per provare a creare la superiorità numerica sulla fascia, ma l’ex River appare timido. Suo però il pressing decisivo per la conquista della pallone in occasione del vantaggio della Juventus.

(52′ Lichtsteiner 6) Entra e fa il solito trenino con tanta corsa e inserimenti.

Marchisio 7 Pragmatico, intelligente. Il principino bianconero dimostra di poter giocare ovunque, la tecnica non gli manca, in più sta bene fisicamente e si vede.

Vidal 7 Quanto corre il cileno, rientrato da poco da un infortunio ha ripreso a macinare chilometri mangiando le caviglie agli avversari. Segna il gol del vantaggio e crea spesso pericoli grazie ai continui inserimenti senza palla.

Pirlo 5,5 Non è il geometra dello scorso anno, il mondiale, e qualche acciacco lo limitano, ma Allegri lo manda in campo a fare minuti. Pressato non riesce ad illuminare il gioco bianconero.

(64′ Pogba 6) Entra e fa vedere quanta classe ha, agganci eleganti, passaggi illuminanti, tanta bellezza in pochi minuti.

Asamoah 5,5  Timido il ghanese che non riesce a spingere come una volta anche se lo fa molto di più di Pereya. Tenta anche qualche conclusione senza fortuna.

Tevez  6,5 L’attacco della Juventus è tutto sulle sue spalle e si vede, l’argentino è però stanco e un pò si vede. Fantastico l’assist a Vidal in occasione del vantaggio della Juventus. Cerca più volte di inventare, ma non sempre viene aiutato dai compagni.

(79′ Giovinco 6,5) Entra e fa di tutto. Corre, guadagna angoli, colpisce un palo e impegna severamente Sorrentino con tiri dalla distanza, insomma una bella prestazione della formica atomica. Chissà se questi pochi minuti possono servire a convincere Allegri a schierarlo dal primo minuto gia contro il Genoa.

Llorente 7 E’ la sua giornata ed era ora. Torna al gol dopo mesi di astinenza, lo fa con il suo marchio di fabbrica, il colpo di testa. Lo spagnolo combatte come al solito, ma la cosa più importante per lui, e per la Juventus è sicuramente la sua prima rete in campionato.

Allegri 7  Prova Pereyra dal primo minuto sulla desta,  ripropone Pirlo e Llorente e raccoglie i frutti soprattutto con il gol del navarro su assist da calcio d’angolo del numero 21 bianconero. Fa qualche cambio di posizione a partita in corsa che risulta decisiva per la vittoria. Torna a vincere la sua Juve che allunga in classifica  a +3 sulla Roma.

PALERMO (3-5-2): Sorrentino 6; Munoz 6, Gonzalez 6, Andelkovic 5.5; Pisano 5.5, Bolzoni 5.5, Rigoni 5 (29′ st Maresca 5), Barreto 5.5 (14′ st Belotti 5), Feddal 5; Vazquez 6 (35′ st Quaison sv), Dybala 6.   Allenatore: Iachini 5.5.

Giovanni Remigare