Juventus » Juventus news » LIVE 01/11/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

LIVE 01/11/14 – Segui la giornata della Juventus in tempo reale

Juventus (getty images)

Juventus (getty images)

 

LIVE JUVENTUS – Segui la giornata della Juventus in diretta live, tutti gli aggiornamenti dal mondo bianconero:

Adrien Rabiot (getty images)

RABIOT PSG – Adrien Rabiot alla fine ha rinnovato il suo contratto col Psg. Sfuma dunque l’opzione Juve per lui, un’opzione che era concreta, come conferma il Ds del club parigino Olivier Létang: ”C’erano altri club oltre alla Roma interessati a Rabiot ma alla fine il ragazzo ha scelto di restare al Psg – riporta Calciomercato.com -. Dopo un lungo lavoro ce l’abbiamo fatta, siamo tutti molto contenti, è un giocatore importante per noi. Questa estate è stato vicino all’addio ma le cose cambiano. Il ragazzo ha capito che a Parigi c’era il miglior progetto per lui. Oltre alla Roma c’erano anche Milan, Inter e Juventus su di lui. E non solo…”.

Alvaro Morata (getty images)

12,45 – MORATA JUVENTUS – Grande chance questo pomeriggio per Alvaro Morata che ad Empoli giocherà da titolare. Dopo le ultime prestazioni incoraggianti iniziate dalla panchina, oggi per lui è la grande occasione, anche in vista del match contro l’Olympiacos di Champions. Qualche minuto fa su Twitter ha voluto dedicare un pensiero alla ‘Vecchia Signora’ che oggi compie 117 anni: ”Tanti auguri, Signora! Festeggia il compleanno con la vittoria! #Juve117 #ForzaJuve”. Il tutto corredato con una sua foto in maglia bianconera. E speriamo sia davvero di buon auspicio…

Michel (Olympiacos)

12,30 – MICHEL OLYMPIACOS – La testa dei giocatori della Juventus è concentrata per la gara di stasera contro l’Empoli. Ma incombe un match importantissimo, da dentro o fuori, contro l’Olympiacos in Champions League la settimana prossima. Un altro passo falso non è consentito alla squadra di Allegri, altrimenti addio alla Champions.

L’allenatore dei greci Michel ha concesso un’intervista a Tuttosport dove ha parlato di quella gara, ‘spaventando’ la Juventus. Ecco alcune delle sue parole: ”Affronteremo una grande Juve. Loro saranno un leone ferito. Quindi servirà un grande Olympiacos. Anche perché io verrò a Torino per vincere. non pensiamo che ci aspetti una gara facile solo perché all’andata abbiamo vinto. E perché loro sono caduti a Genova. la Juve resta favorita. In casa la Juve si trasforma, diventa grandissima. Ma so già che manderò in campo un Olympiacos speciale. Per questo sono fiducioso. Speciale perchè non avremo un filo di paura. Saremo carichi a mille. Grande orgoglio. Lo tireremo fuori. E coraggio. L’altra virtù che serve. Non verrò a Torino per fare le barricate, per giocare solo in difesa. Dovremo cercare di segnare almeno un gol. Se fai giocare la Juve, se stai dietro, se sei impaurito, non esci vivo. Non è questa la partita che immagino. Immagino piuttosto un Olympiacos capace di inseguire un’impresa storica. Loro sono un team di alto livello. Per cui noi dovremo giocare ad alto livello, anche se sulla carta non siamo forti come loro. Allegri ha detto che sarà come una finale? Allora vorrà dire che sarà una finale anche per noi. Comunque ha ragione. Per questo dovremo sorprenderli con il coraggio, l’orgoglio. Il forcing. Il pressing a tutto campo. Correre e ancora correre. Grande aggressività. Vi ho detto tutto, così”.

Mirko Valdifiori (getty images)

12,15 – VALDIFIORI PIRLO – Il centrocampista dell’Empoli Mirko Valdifiori ha concesso un’intervista a La Gazzetta dello Sport dove ha parlato soprattutto di Andrea Pirlo, suo punto di riferimento e al quale è stato paragonato più volte. Queste le sue parole: Vi confesso che sono già orgoglioso del fatto di essere paragonato a Pirlo, il mito di chi gioca nel mio ruolo, un piccolo sogno, una grande soddisfazione. Penso al giorno in cui, nel 2010, assieme agli amici sono andato a vedere l’amichevole tra il Russi, la squadra della mia cittadina, e la nazionale. Osservare da vicino Pirlo ti lascia a bocca aperta. Se ho copiato qualcosa? La giocata che fa ricevendo palla dai difensori e indirizzandola, senza guardare, a un attaccante. Grazie all’intesa con le punte a volte mi riesce. Le punizioni? Dovrei provarci di più, ma la ‘Maledetta’ è impossibile. Non so come faccia. La Juve mi voleva anni fa? Me lo ricordava la mia compagna, Elisa, che conserva alcuni articoli in cui se ne parlava. Nessuno, però, mi contattò. Non mi dispiace: io ad Empoli sto benissimo. Due estati fa alcune società si interessarono a me, ma Sarri mi disse: stai qui che andiamo in A insieme. Evidentemente è stata la scelta giusta. Il suo gioco mi ha messo al centro dell’attenzione. Eppure la mia famiglia è juventina. Mio padre Nevio e mia sorella Giulia lo sono, mentre mamma Angela tifa per l’Empoli. Io preferivo seguire un idolo e quindi la sua squadra, come Veron. Certo, con Pirlo… Proverò a prendere la sua maglia, chiedendogliela alla fine. Un pronostico sul risultato? Vi ricordate due partite consecutive sbagliate da questa Juve? Io no. Dopo Genova saranno incazzati”.

Zdenek Zeman (getty images)

11,50 – ZEMAN JUVENTUS – Il tecnico del Cagliari Zdenek Zeman, che non ha bisogno di presentazioni per il popolo bianconero, ha concesso un’intervista a Tuttosport dove ha parlato proprio anche di Juventus. Ecco le sue parole: Non credo che la Juventus stia attraversando un periodo di crisi: a Genova hanno perso all’ultimo minuto una partita che hanno dominato. Poi, a livello internazionale, penso che la Juve faccia gli stessi risultati che faceva con Conte. Non trovo differenze: è sempre la stessa squadra che però, in Italia, sta trovando un avversario sempre più importante nella Roma. Immobile? Penso che quell’anno con me a Pescara gli sia servito molto perché arrivava da esperienze non positive anche in B dove non giocava. Gli abbiamo dato l’opportunità di far vedere le sue doti e ha dimostrato di averne. Ha fatto bene ad andare in Germania perché è giovane e ha ancora tanto da imparare in un calcio più fisico e aggressivo. Mi dispiace piuttosto che, essendo della Juventus, non l’abbiano preso loro visto che nell’ultimo campionato era stato capocannoniere. Una volta, quando c’erano tre stranieri, erano tre stranieri veri: oggi su trenta giocatori, ce ne sono venti formati all’estero. E non tutti fanno la differenza. Come si esce vivi da Calciopoli? Tra Juve e Roma c’erano polemiche anche prima di Calciopoli: per tradizione c’è rivalità e ci sarà sempre. Poi bisogna vedere chi ci casca, chi si lascia provocare e chi risponde. Juve-Roma, per esempio, è stata seguita da tutti: ci sono stati dei gol che da una parte erano irregolari, dall’altra regolari e ci si lamenta da una parte mentre dall’altra si è contenti. Se il calcio è più pulito rispetto a dieci anni fa? Oggi non c’è gente che frequenta i tribunali. Se andrei a cena con Andrea Agnelli? A cena io vado con tutti, poi bisogna vedere se le discussioni sono alla pari”.

Juventus (getty images)

11,20 – EMPOLI JUVENTUS PROBABILI FORMAZIONI – Ecco le ultime dai campi e le probabili formazioni di Empoli-Juventus

EMPOLI: Sarri deve risolvere il ballottaggio tra Laurini e Hysaj come terzino destro, favorito il secondo, mentre Verdi dovrebbe lasciare il posto da trequartista al polacco Zielinski, con Pucciarelli ancora una volta preferito a Tavano.

1140628_Empoli

 

A disp.: Pugliesi, Barba, Hysaj, Perticone, Bianchetti, Moro, Signorelli, Laxalt, Verdi, Tavano, Mchedlidze, Aguirre
All.: Sarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Sepe, Guarente

1140625_Juventus

A disp.: Storari, Rubinho, Romulo, Lichtsteiner, Pogba, Mattiello, Padoin, Coman, Tevez, Llorente
All.: Allegri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Barzagli, Caceres, Pepe, Evra, Marrone

JUVENTUS: Max Allegri medita di schierare in attacco l’inedita coppia Giovinco-Morata, con Tevez e Llorente in panchina. Ballottaggio Pereyra-Lichtsteiner sulla destra, con lo svizzero che dovrebbe riposare e tra Pirlo, Marchisio, Pogba e Vidal per i tre posti in mezzo al campo, probabile che riposi il cileno. Scelte obbligate in difesa.

Serie A (Getty images)

11,00 – SERIE A PROBABILI FORMAZIONI – Queste le probabili formazioni della 10^giornata del campionato di Serie A, considerando gli anticipi odierni e le gare di domani, senza contare i due match del lunedì Cesena-Verona e Lazio-Cagliari:

SABATO 1 NOVEMBRE

NAPOLI-ROMA ORE 15

Napoli (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Inler, D. Lopez; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain. A disp.: Andujar, Colombo, Henrique, Britos, Mesto, Radosevic, Jorginho, De Guzman, Mertens, Zapata, Gargano, Michu
All.: Benitez
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Zuniga

Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas; Pjanic, De Rossi, Nainggolan; Gervinho, Totti, Florenzi. A disp.: Skorupski, Lobont, Cole, Calabresi, Somma, Keita, Emanuelson, Paredes, Ucan, Ljaijc, Destro, Iturbe, Sanabria
All.: Garcia
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Balzaretti, Strootman, Castan, Borriello, Maicon, Astori, Curci

 

PARMA-INTER ORE 20,45

Parma (3-5-2): Mirante; Mendes, Felipe, Lucarelli; Acquah, J. Mauri, Lodi, Gobbi, De Ceglie; Cassano, Coda. A disp.: Iacobucci, Rispoli, Ristovski, Costa, Sarr, Lucas, Mariga, Ghezzal, Coric, Jeraldino, Palladino, Santacroce
All.: Donadoni
Squalificati: Cordaz(1)
Indisponibili: Paletta, Biabiany, Bidaoui, Cassani, Jorquera, Pozzi, Belfodil

Inter (3-5-2): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Mbaye, Kuzmanovic, Medel, Kovacic, Dodò; Palacio, Icardi. A disp.: Carrizo, Berni, Andreolli, Donkor, Khrin, Obi, Hernanes, Camara, Puscas, Bonazzoli, Gnoukouri
All.: Mazzarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: D’Ambrosio, Osvaldo, Jonathan, M’Vila, Nagatomo, Guarin, Campagnaro

 

DOMENICA 2 NOVEMBRE 

CHIEVO-SASSUOLO ORE 15

Chievo (4-4-2): Bardi; Frey, Dainelli, Zukanovic, Biraghi; Birsa, Radovanovic, Cofie, Hetemaj; PaloschiMaxi Lopez. A disp.: Bizzarri, Seculin, Sardo, Cesar, Gamberini, Edimar, Bellomo, Mangani, Schelotto; Lazarevic, Pellissier
All.: Maran
Squalificati: Nessuno
Indisponibili: Izco, Botta

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Terranova, Acerbi, Peluso; Taider, Magnanelli, Missiroli; Berardi, Floccari, N.Sansone . A disp.: Pomini, Polito, Longhi, Antei, Bianco, Brighi, Gazzola, Chibsah, Biondini, Pavoletti, Floro Flores, Gliozzi
All.: Di Francesco
Squalificati: Nessuno
Indisponibili: Pegolo, Manfredini, Ariaudo, Cannavaro, Zaza

 

SAMPDORIA-FIORENTINA ORE 15

Sampdoria (4-3-3): Romero; De Silvestri, Fornasier, Romagnoli, Mesbah; Soriano, Palombo, Obiang; Gabbiadini, Okaka, Eder. A disp.: Da Costa, Cacciatore, Regini, Duncan, Marchionni, Rizzo, Bergessio, G.Sansone, Wszolek, Fedato
All.: Mihajlovic
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Viviano, De Vitis, Krsticic, Silvestre, Gastaldello, L.Djordjevic

Fiorentina (4-3-1-2): Neto; Tomovic, Savic, G. Rodriguez, Alonso; Aquilani, Pizarro, Vargas; Borja Valero; Cuadrado, Babacar. A disp.: Tatarusanu, Hegazi, Richards, Pasqual, Basanta, Badelj, Kurtic, Ilicic, Bernardeschi, Marin, Joaquin, M.Gomez
All.: Montella
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Rossi, Mati Fernandez

 

TORINO-ATALANTA ORE 15

Torino (3-5-2): Gillet; Maksimovic, Glik, Moretti; Peres, Gazzi, Vives, El Kaddouri, Darmian; Amauri, Quagliarella. A disp.: Padelli, Castellazzi, Gaston Silva, Nocerino, Benassi, Jansson, Sanchez Mino, Ruben Perez, Martinez, Larrondo, Farnerud
All.: Ventura
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Basha, Bovo, Masiello

Atalanta (4-3-3): Sportiello; Zappacosta, Biava, Stendardo, Dramè; Carmona, Baselli, Migliaccio; D’Alessandro, Denis, Moralez. A disp.: Frezzolini, Cherubin, Scaloni, Bellini, Del Grosso, Raimondi, Grassi, Molina, Spinazzola, Boakye, Bianchi
All.: Colantuono
Squalificati: Cigarini, Benalouane
Indisponibili: Rossetti, Avramov, Estigarribia, Gomez

 

UDINESE-GENOA ORE 15

Udinese (4-3-2-1): Karnezis; Widmer, Heurtaux, Danilo, Piris; Badu, Allan, Guilherme; Kone; Di Natale, Thereau. A disp.: Meret, Scuffet, Domizzi, Bubnjic, Belmonte, Pasquale, Pinzi, Hallberg, B. Fernandes, Evangelista, Muriel, Geijo

All.: Stramaccioni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Brkic, Riera, G. Silva

Genoa (3-4-3): Perin; De Maio, Burdisso, Roncaglia; Rosi, Mandragora, Kucka, Antonelli; Lestienne, Pinilla, Perotti. A disp.: Lamanna, Antonini, Marchese, Izzo, Greco, Iago, Matri, Edenilson, Bertolacci, Sommariva, Mussis
All.: Gasperini
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Fetfatzidis, Rincon, Sturaro

 

MILAN-PALERMO ORE 20,45

Milan (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Alex, Zapata, De Sciglio; Poli, De Jong, Essien; Honda, Menez, El Shaarawy. A disp.: Abbiati, Agazzi, Bonera, Rami, Zaccardo, Armero, Saponara, Mastour, Van Ginkel, Torres, Pazzini, Niang
All.: Inzaghi
Squalificati: Muntari
Indisponibili: Montolivo, Bonaventura

Palermo (3-5-2): Sorrentino; Andelkovic, Gonzalez, Muñoz; Morganella, Bolzoni, Maresca,Barreto, Lazaar;Dybala, Vazquez . A disp.: Ujkani, Terzi, Feddal, E.Pisano, Emerson, Quaison, Ngoyi, Della Rocca, Chochev, Joao Silva, Belotti, Makienok
All.: Iachini
Squalificati: Rigoni
Indisponibili: Bamba

Juventus (getty images)

09,30 – JUVENTUS COMPLEANNO – Nella giornata di oggi, 1 Novembre 2014, è il compleanno della ‘Vecchia Signora’, della Juventus. 117 anni e non sentirli per il club bianconero, fondato nel 1897 come Sport-Club Juventus da un gruppo di studenti liceali torinesi. Si tratta del terzo club italiano per anzianità tra quelli tuttora attivi, ma certamente il primo in quanto a successi vinti, tra Italia e Europa. Una storia ultra centenaria destinata ancora a continuare nel tempo. La squadra oggi scenderà in campo a Empoli e cercherà di regalare un successo da dedicare a tutto il club, cercando anche di allungare sulla Roma impegnata oggi a Napoli alle ore 15. E allora, Tanti Auguri Juventus e altri 100 anni di questa magnifica storia.