Juventus » diretta live » Post-Partita » Post-Partita, Juventus-Verona, Allegri: “Non era una partita semplice”

Post-Partita, Juventus-Verona, Allegri: “Non era una partita semplice”

Massimiliano Allegri  - Getty Images

Massimiliano Allegri – Getty Images

POST PARTITA JUVENTUS VERONA ALLEGRI / TORINO – Ecco le parole di Max Allegri nel post partita a Sky Sport: “Il merito è dei ragazzi, ho un gruppo molto importante che per il quarto anno consecutivo è in testa alla classifica. Stanno cercando di ottenere un’impresa straordinaria. Non era una partita semplice venivamo dal 6-1 in Coppa Italia. A un certo punto ci siamo addormentati, abbiamo preso delle ripartenze che potevano essere pericolose. I ragazzi hanno giocato con spirito e l’ha dimostrato anche chi ha giocato meno. La nota positiva della serata è quella di essere tornati a non prendere gol, erano diverse partite che ne prendevamo e questo mi faceva arrabbiare. Io sono stato sempre contento, abbiamo dei margini di miglioramento. Ci vuole concentrazione, non dobbiamo addormentarci ancora. E’ stato un week end buono, ci riposiamo una giornata e poi dobbiamo ricominciare a lavorare. Per vincere il campionato dobbiamo fare molte vittorie, sapendo che possiamo andare incontro a delle difficoltà ed è successo. Quando abbiamo pareggiato con l’Inter sembrava tutto andasse male. Ci sono momenti che passi all’ottavi di Champions e ha speso tanto mentalmente, ora stiamo tutti bene. Chi ha giocato giovedì ha fatto bene e sono contento. Capiterà che altre volte segneremo nel secondo tempo, abbiamo ripreso la condizione fisica e alla fine nel girone di ritorno la fa la condizione oltre che la tecnica e la tattica. Dobbiamo cercare di stare bene. Avremo quarti di finale di Coppa Italia, la Champions è ancora lunga la stagione. Caceres? Lichtsteiner ha una caviglia che gli da fastidio, ho cercato di recuperarlo al massimo della condizione. Morata è arrivato con delle qualità tecniche straordinarie, per lui è un campionato nuovo arrivando da una grandissima squadra dove giocava poco. Le responsabilità sono diverse. Lui gioca spesso per il gol, stavolta invece è diventato rifinitore. Deve trovare l’equilibrio e deve essere meno frenetico e più sereno. Non è facile giocare come sta facendo Pereyra, sta tornando in un’ottima condizione. Fare gol è importante. Per i rinforzi? Giocando in questo modo un centrocampista in più ci servirebbe“.