Juventus » Juventus news » News, Calciopoli, domani con la Cassazione è atteso il verdetto finale!

News, Calciopoli, domani con la Cassazione è atteso il verdetto finale!

Luciano Moggi (getty images)

Luciano Moggi (getty images)

NEWS JUVENTUS CALCIOPOLI / TORINO – Domani non sarà un giorno qualunque per il calcio italiano e in particolar modo per il popolo juventino, perchè si dovrebbe mettere fine alla farsa di Calciopoli, che la Cassazione potrebbe sconfessare definitivamente. In realtà con il verdetto di domani non si chiuderà il tutto, in attesa della pubblicazione delle motivazioni, ma si capirà in che direzione andranno i giudici dopo che negli ultimi otto anni da quel fatidico 2006 molte, se non tutte, delle tesi accusatorie, sono state sconfessate da quella che è stata denominata “Calciopoli 2”, anche se la quasi totalità dei “media” ha cercato di minimizzare le nuove intercettazioni (con protagonisti Moratti e Facchetti) che hanno mostrato un quadro ben diverso da quello che i giudici di Napoli avevano fatto prefigurare. Domani sarà il giorno sia del filone di Napoli riguardante l’imputazione dell’ ex dg della Juventus, Luciano Moggi (condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione) e passato per le note “prescrizioni morattiane”, che per la sentenza riguardante Antonio Giraudo, che ha scelto invece il rito abbreviato; mentre non verrà giudicato l’ex designatore arbitrale, Paolo Bergamo (condannato inizialmente a 3 anni e 8 mesi), per cui è stata disposta la ripetizione del processo. La FIGC, presieduta ora da Tavecchio, intanto trema per la richiesta di danni fatta (e mai ritirata) dal presidente bianconero, Andrea Agnelli, di circa 444 milioni di euro, che potrebbe mandare in tilt il governo del calcio italiano. Domani potrebbero vedersi vanificate in un sol colpo le accuse, mai provate, di un uso improprio delle schede sim, del  sorteggio truccato e delle ammonizioni preventive atte a favorire la Juve a scapito di altre squadre concorrenti, come l’innocentista Inter, per non parlare del “caso Paparesta” che malgrado l’archiviazione che ha sconfessato la chiusura negli spogliatoi dell’ex arbitro da parte di Moggi, ancora oggi nell’immaginifico degli anti-juventini rimane come un fatto realmente accaduto. Tuttosport.com  riporta le parole proprio dell’ex dg che in attesa del verdetto ha tuonato: “Non vedo l’ora: ci sarà da divertirsi“.

Diego Pedullà