Juventus » diretta live » Post-Partita » Post-Partita, Juventus-Verona, Allegri: “Ecco perchè ho tolto Vidal”

Post-Partita, Juventus-Verona, Allegri: “Ecco perchè ho tolto Vidal”

Massimiliano Allegri - Getty Images

Massimiliano Allegri – Getty Images

POST-PARTITA JUVENTUS VERONA ALLEGRI / TORINO – Ecco le parole di Massimiliano Allegri a Sky Sport dopo la gara: “Credo che Pogba abbia fatto un gol straordinario e anche sul secondo gol ha fatto un aggancio straordinario. Come in tutte le cose della vita ci sono le categorie, per vincere le partite ci vogliono i giocatori forti, bravi. Altrimenti non ci sarebbero giocatori che valgono 100 milioni e giocatori che ne valgono 5. La squadra ha fatto un primo tempo mediocre per merito del Chievo. Nonostante questo abbiamo avuto tre o quattro occasioni per fare bene, nella ripresa siamo cresciuti e loro calati. Grazie alla giocata di Pogba siamo andati in vantaggio. L’unica occasione che abbiamo avuto contro col palo di Schelotto ci siamo addormentati. Credo che il Chievo sia una delle poche squadre venute qui e ci ha messo in seria difficoltà. Paul è un ragazzo intelligente, pacato ed educato. Vuole migliorare e lo dimostra durante le partite e gli allenamenti. Vidal arrabbiato? Ho fatto una sostituzione nel momento in cui stava giocando meglio, l’ho tolto perchè era stato ammonito. Vidal è più generoso, mentre Marchisio è più riflessivo. Mercoledì abbiamo una partita importante. Ho parlato con Arturo e l’ha capito dopo la partita. Il merito è del Chievo, noi per la settimana di lavoro che abbiamo fatto dovevamo fare un primo tempo diverso, non ci sono stati 2-3 che hanno giocato al di sotto ma tutta la squadra. Anche non giocando bene abbiamo creato diverse situazioni favorevoli. Alla fine è stata una vittoria meritata. Ho messo dentro Lichtsteiner per dare spazio alla manovra e avere un uomo in più dietro. Pogba prezzo? Tutto nella vita ha un prezzo purtroppo, la società valuterà poi ora non è un problema da affrontare. E’ normale. I grandi fuoriclasse sono difficili da sostituire, però si possono sostituire e il calcio va avanti e ci saranno altri giocatori. Pogba ha 21 anni e gli auguro 15 anni di carriera e ha tutte le qualità per crescere ancora, glielo auguro perchè è un bravo ragazzo. Godiamocelo. Cerchiamo di centrare un obiettivo importante, venivamo da due partite in cui tutto era stato facile e la squadra deve imparare che non sempre le sblocchi e devi imparare ad alzare i ritmi del gioco”.