Juventus » diretta live » Pagelle » Post-Partita, Juventus-Milan 3-1, le pagelle del match

Post-Partita, Juventus-Milan 3-1, le pagelle del match

Claudio Marchisio (getty images)

Claudio Marchisio (getty images)

POST PARTITA JUVENTUS-MILAN  PAGELLE – TORINO – Ecco le pagelle:

Buffon 7 – Questo portiere è infinito e lo dimostra partita dopo partita. Padrone dell’area piccola per tutto il match sulle palle alte, diventa protagonista su Pazzini nel secondo tempo, quando con una prodigiosa parata nega all’attaccante rossonero il possibile secondo pareggio.

Padoin 6,5 – Un giocatore straordinario per umiltà e duttilità. Gioca a destra, sostituendo degnamente Lichtsteiner, arrivando spesso sul fondo, creando spesso dei pericoli alla retroguardia rossonera.

Bonucci 7 – Il gol è importante ed è il giusto premio per l’incredibile crescita che ha fatto Leonardo in questi anni. Risulta, ancora una volta, il miglior difensore italiano entrando di diritto tra i migliori in Europa. Elegante e preciso come pochi, oggi anche goleador decisivo.

Chiellini 6 – Soffre soprattutto Pazzini, i suoi movimenti, la sua astuzia. Cerca di limitare i danni con la sua prestanza fisica, quando cerca d’impostare il gioco, combina qualche guaio…

Pirlo 6 – Sente tanto la partita, ed è normale. Non una gara eccezionale però, per lui. Rischia spesso di perdere palla sul pressing degli avanti rossoneri. La sua classe, però, gli permette di non cadere in errore. Costruisce, comunque, gioco con ordine, ma senza lasciare il segno.

Pogba 6 – Partita sottotono per il francese che non riesce ad accendersi. Tenta qualche giocata ad effetto, ma spesso fa arrabbiare Allegri. Quando è in possesso di palla può inventare sempre qualcosa d’importante, ma oggi non ci riesce.

Vidal 6 – Corre meno del solito, anche in maniera disordinata. Ha voglia di riprendersi il suo ruolo in questa Juve, ma ancora non è al massimo e si vede.

Marchisio 7 – Il migliore. Uomo a tutto campo, corre tantissimo dimostrando ancora una volta di essere uno dei valori aggiunti di questa squadra. Va tre volte vicino al gol, nel primo tempo è Lopez, con una strepitosa parata, a negargli la gioia della marcatura, mentre nella ripresa propizia e non poco la rete del 3-1 colpendo il palo con una meravigliosa conclusione da fuori area, poi ribadita da Morata, e poco prima di uscire è ancora l’estremo difensore rossonero a sbarrargli la porta. E’ il principe di questa Juve.

(80′ Ogbonna s.v.)

Tevez 7 – Aveva la febbre prima della partita….è praticamente un indemoniato. Corre per tre, recupera palloni anche a centrocampo. Ha il merito di sbloccare il match al 15′ del primo tempo, gioca per la squadra e risulta, ancora una volta, un fattore.

(90′ Llorente s.v.)

Morata 7 – Corre tantissimo, disturba tutti con grande grinta ed il pubblico apprezza, ma la cosa più importante la fa quando mette a segno il gol del 3-1. Allegri e tutto il mondo bianconero lo hanno aspettato ed ora lo spagnolo deve, finalmente, diventare protagonista.

Allegri 7– Non ditegli che si è preso l’ennesima rivincita sul Milan, potrebbe arrabbiarsi. In fondo, però, è cosi. Dimostra di aver dato un’identità a questa Juve, e per questo bisogna dagli merito dei successi bianconeri.

Milan (4-3-3): Diego Lopez 7; Zaccardo 6 (dal 78′ Rami 6), Paletta 6, Alex 5, Antonelli 6,5; Poli 6(dal 62′ Bonaventura 5), Essien 5, Muntari 5; Cerci 5, Menez 5 (dal 37′ Pazzini 6,5), Honda 5.

Giovanni Remigare