Juventus » Juventus news » News, Chirico: “Galliani vuole fare il dittatore”

News, Chirico: “Galliani vuole fare il dittatore”

Adriano Galliani (getty images)

Adriano Galliani (getty images)

NEWS JUVENTUS CHIRICO / TORINO – Il giornalista di Telombardia e noto tifoso bianconero, Marcello Chirico, ha espresso un suo parere sulla polemica innescata da Galliani contro la Juventus. Ecco quanto pubblicato sulla sua pagina ufficiale di facebook: “E’ stata la settimana delle figure di cioccolata: prima Tavecchio e poi Galliani. Si, proprio lui il geometra. che se lo chiami col suo reale titolo di studi si offende. Devo però dire che, stavolta, il “più grande manager prodotto dal mondo del calcio negli ultimi 30 anni” (cito testuale la frase più utilizzata dai suoi milioni di adulatori) ha voluto essere numero 1 anche in questo, nello spararle più grosse degli altri. Del resto l’Adriano le cose le fa sempre in grande, dalla notte dei lampioni di Marsiglia ai pranzi (con annesso selfie) insieme a Tevez. Stavolta, però, ha voluto superarsi, sovvertendo persino le leggi della prospettiva, perché per lui le righe tirate da Sky sui fuorigioco dovrebbero essere parallele e non oblique. E tutto poi per un fuorigioco correttamente non fischiato a Tevez nell’azione del primo gol juventino, perché proprio le immagini hanno accertato la regolarità di quella rete. Ma di questo Galliani, ancora adesso, non è convinto. Così come non si da pace del fatto che quel frame non sia stato immeditamente mostrato da Sky, ma soltanto prima dell’inizio del 2° tempo. Perchè? Adriano ne è sicuro: per volere della Juve, che al JStadium si produce le immagini tv in proprio e quindi “scientemente non le fa rivedere”, le occulta o tarocca a piacere. Tutto questo non dovrà più avvenire, perchè a lui e al Milan non va bene. Quindi, si devono riscrivere le regole. In vigore dal 2009, e accettate in silenzio per 6 anni pure dal Milan. Tutto d’un colpo, non piacciono più a Galliani e quindi vanno riviste, in modo tale che d’ora in poi esista per l’intera Serie A un unico e solo produttore d’immagini tv per i broadcaster, i quali poi le acquistano e le trasmettono. Per esempio Infront, perché no? L’advisor che dal 2009 gestisce i diritti tv della Serie A ed è pieno zeppo di vecchie conoscenze Fininvest, oltre ad essere presente pure nel cda di Milan Channel, a sua volta di proprietà della MP&Silva che gestisce i diritti del nostro campionato all’estero. Purtroppo il geometra ha un brutto difetto: la prepotenza. Quando lui decide una cosa, poi la vuole a tutti i costi. Per il Milan (e Galliani) gli arroganti privi di stile sono quelli della Juventus, ai quali – dopo essere stati platealmente accusati di manomettere le immagini delle partite casalinghe – non è nemmeno concesso il diritto di risentirsi e replicare per le rime. Come si permettono, tremendo oltraggio!! Chiamasi, dittatura“.