Juventus » Juventus news » News, Chirico: “Grazie alla Roma possiamo permetterci qualche pausa”

News, Chirico: “Grazie alla Roma possiamo permetterci qualche pausa”

Gianluigi Buffon - Getty Images

Gianluigi Buffon – Getty Images

NEWS JUVENTUS CHIRICO / TORINO – Il giornalista di Telelombardia e noto tifoso bianconero, Marcello Chirico,  ha detto la sua sulla brutta prestazione della Juventus a Cesena. Ecco quanto postato sulla sua pagina di fecebook: “Giocare conoscendo già il risultato della Roma, a quanto pare, non ci fa bene. Era già capitato contro l’Udinese, è ricapitato ieri a Cesena: è il 2° match-ball che falliamo per assestare la definitiva spallata al campionato. Restiamo a + 7, che resta comunque un bel vantaggio, però la Roma la lasciamo ancora in corsa, non approfittando dell’ennesimo passo falso giallorosso per allungare e chiudere la partita. Succede che al Manuzzi incontriamo un Cesena quanto mai determinato a vendere cara la pelle, e siccome entriamo in campo credendo di fare nostra la partita senza problemi soffriamo maledettamente le loro ripartenze e rischiamo di prendere gol ad ogni loro incursione, complici le distrazioni di Pirlo a centrocampo e la pessima serata dei nostri centrali difensivi: in tutta la stagione non ho mai visto ballare così tanto il nostro reparto arretrato. Bonucci ha fatto errori in serie, Ogbonna ha sofferto terribilmente la velocità di Defrel e Djuric. Aggiungici poi la non serata brillattissima di Lichtsteiner e un Evra che in fase di copertura non offre di sicuro il meglio di se, Pirlo che dorme e regala palloni velenosi agli avversari, Vidal che non è ancora tornato lui, e la frittata è presto fatta. Siamo andati giustamente sotto, però poi in un quarto d’ora l’abbiamo ribaltata. Purtroppo, però, abbiamo creduto di poterla gestire tranquillamente, e ci hanno di nuovo ripreso, dopodichè abbiamo pure rischiato di perderla. L’eccesso di spavalderia gioca spesso brutti scherzi. Al Manuzzi l’intera squadra non ha girato al meglio, ma non per un fatto di stanchezza o scarsa tenuta fisica, quanto per un problema generale di testa. Pure Pogba è stato al di sotto delle proprie possibilità, mentre Marchisio è stato il più pugnace dell’intero centrocampo. In costante crescita Morata, sempre sul pezzo e letale, mentre Llorente ha aiutato la squadra a stare alta, però non fa più ciò che un attaccante dovrebbe: i gol. Stesso discorso per Vidal, che in questo senso ha sempre sopperito nelle annate precedenti ai momenti di scarsa vena realizzativa degli attaccanti. Ieri sera, poi, per la 2° volta in stagione ha fallito un rigore decisivo. Non va bene. “Lo scudetto non te lo regala nessuno” ha ricordato a fine gara capitan Buffon, e sarebbe bene che questa squadra mettesse in memoria questo concetto, se non vuole andare incontro a sgradite sorprese primaverili. Di sicuro non è il caso di stracciarsi le vesti, come qualcuno tra noi sta già facendo prevedendo terribili cataclismi, perchè grazie alla Roma ci possiamo permettere una tantum qualche pausa, a patto che non diventino una brutta abitudine. Il campionato, ricordo, finisce a maggio”.