Radamel Falcao (getty images)

 

FALCAO MONACO ATLETICO MADRID – ”I Campioni vanno solo in società prestigiose e che militano almeno in Champions League”. Questa è sempre la frase che abbiamo sentito dire da procuratori, Presidenti e addetti ai lavori. Radamel Falcao, uno degli attaccanti più forti del Pianeta, passa al Monaco, club francese appena promosso in Ligue 1 per 60 milioni di euro. Verrebbe da chiedersi, a questo punto: ma di cosa stiamo parlando? La cantilena del campione in un grande club ora non esiste più. I giocatori vanno dove ci sono i soldi. Punto. E’ questa la verità. Dopo Thiago Silva e Ibrahimovic al Psg, che quest’anno ha vinto il campionato dopo 19 anni di digiuno, non certo un top club, ecco l’esempio del colombiano, al quale andranno, per il soggiorno a Montecarlo, ben 12 milioni di euro a stagione. Il Monaco dei russi, allenato da Claudio Ranieri, vale più di un Barcellona, un Real Madrid, un Chelsea, un Manchester United o un Bayern Monaco. Per non parlare della Juventus. Ecco, proprio del club bianconero vogliamo parlare per concludere. Di fronte a queste cifre, la dirigenza bianconera cosa può fare? Risposta: niente. Di fronte a queste cifre astronomiche si deve pensare a cambiare obiettivi, cercando di arrivare al nuovo Falcao. Però, non ripeteteci più la storiella del Campione in una grande squadra. Non è più così…

Marco Orrù