Juventus (getty images)
Juventus (getty images)

JUVENTUS STORARI QUAGLIARELLA / TORINO – Malgrado le pesanti critiche piovute addossso ai bianconeri, non si è persa l’armonia nel gruppo. Lo testimonia anche l’intervista reciproca che si sono fatti Marco Storari e Fabio Quagliarella, improvvisandosi giornalisti, in un clima pieno di spirito. Ecco il loro botta e risposta:

Domanda Q: “Quali sono le avversarie che temi di più in campionato? ”
Risposta S: “Sicuramente l’Inter la Roma e il Napoli.

Domanda S: “Qual è la partita più emozionante che hai disputato?”
Risposta Q: “Sicuramente Juve-Chelsea, ho un ricordo stupendo di quella partita.

Domanda Q: “In vista di Juventus-Milan che ricordi hai delle tua esperienza in rossonero?”
Risposta S: “Sicuramente un bel ricordo, è stata un’esperienza breve, ma intensa, la ricordo con affetto.

Domanda Q: “Qual è secondo te la squadra favorita per la Champions?”
Risposta S: “Ce ne sono tante, come le squadre tedesche, come il Bayern, ma anche Bracellona e Real Madrid, sono le squadre che potranno arrivare in fondo.

Domanda Q: “A Messina ti guadagnasti la fama di para-rigori, qual è il segreto per ipnotizzare l’avversario dal dischetto?”
Risposta S: “Farsi il segno della croce.

Domanda S: “Un pronostico sulla sfida contro il Real?”
Risposta Q: “Credo che sarà una goduria poterla giocare, poter essere protagonisti. Speriamo in un risultato positivo che è la cosa più importante.

Domanda Q: “Qual è l’attaccante che reputi più insidioso?”
Risposta S: “Sicuramente Quagliarella.

Domanda S: “Qual è secondo te la squadra favorita per la Champions?”
Risposta Q: “In primis il Bayern Monaco, sicuramente come ogni anno ci sarà qualche sorpresa e speriamo che una di queste possiamo essere noi.

Domanda Q: “Quando hai iniziato a giocae a calcio eri già portiere o giocavi in un altro ruolo?
Risposta S: Ho iniziato subito a giocare in porta, perchè mio padre giocava in porta a livello dilettantistico. E quando vedeva due alberi e un parco mi metteva subito in porta.

Domanda S: “Quando hai iniziato a calcio eri già punta o giocavi in un altro ruolo?”
Risposta Q: “Quando ho iniziato ero esterno, quando hanno visto che avevo un buon tiro e ogni tanto inquadravo la porta hanno deciso di spostarmi come attaccante.

Siamo stati selezionati da Google News come sito accreditato, seguici sempre con un CLICK

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore